desk In passato ho già parlato di computer e lavoro e quindi, indirettamente, anche di scrivanie, ad esempio ti ricordo gli articoli: la FORZA del disordine, L’elogio del caos in un libro Usa contro le scrivanie ordinate e Organizzare il computer.

 

Sono abbastanza d’accordo con lo studio (presente in due dei post sopra citati) che parla di disordine creativo e di come le scrivanie troppo ordinate e la "mania dell’ordine" in generale non favorisca il processo creativo che, secondo me, è alla base di ogni lavoro.

 

Allo stesso tempo troppo disordine e disorganizzazione del posto di lavoro possono causare non pochi problemi, l’ideale è trovare il giusto compromesso senza ansie!

 

Oggi parlo di alcuni trucchi che possono aiutarti a trovare questo equilibrio:

 

Seguimi anche su Facebook:
  1. tutto quello che sai che non ti serve più gettalo senza ripensamenti
  2. usa dei portacarte impilabili di colori diversi, ogni colore ospiterà una diversa categoria di documenti (ad esempio: da leggere, da archiviare, ecc.)
  3. nel cassetto in alto a destra (oppure a sinistra se lo preferisci) riponi oggetti ed accessori che usi più frequentemente e cerca di rimetterli a posto subito dopo l’uso.
  4. Non lasciar crescere troppo le pile di documenti sui portacarte colorati, a cadenze regolari archivia quello che è da archiviare e via così.
  5. la superficie di lavoro centrale ed immediatamente di fronte a te, secondo il feng shui, si chiama "zona attiva" e deve rimanere libera il più possibile, quindi usala per svolegre i tuoi compiti ma non ingombrarla con pile di carte ed oggetti vari.
  6. se ti è possibile posiziona il computer su un braccio mobile, in modo da poterlo spostare lateralmente quando non lo usi attivamente, se è un portatile è semplicissimo posizionarlo direttamente sul braccio, se è un PC fisso l’ideale è mettere il desk sotto il tavolo e posizionare il monitor sul braccio e la tastiera dentro un apposito cassettino estraibile sotto al piano della scrivania.

 

Il feng shui ci da altre indicazioni utili per provare a migliorare la produttività ed il tempo dedicato al lavoro ma ne parleremo nel prossimo post.