Oggi in chat io e Mara stavamo parlando di ricette varie e il discorso è capitato sul dado vegetale fatto in casa che è ottimo, si conserva per 4-6 mesi e, soprattutto, non contiene niente che non sia approvato da voi, a differenza di quelli industriali che oltre a tutti gli scarti di lavorazione contengono anche coloranti, conservanti & c.

Io da tempo ho eliminato quasi del tutto il dado ed uso solo sale di qualità e prossimamente vi parlerò anche dei vari tipi di sale, però se sei una amante del dado questo ricettina fa al caso tuo e, conoscendo la ricetta di base, poi potrai sperimentare

anche gusti diversi come il pesce, i funghi e tutto quello che la fantasia ti suggerisce.

– sedano, 150 gr.

– 2 carote abbastanza grandi

– 1 cipolla

–  porro, 50-100 gr.

Seguimi anche su Facebook:

– 1 zucchina

– un pugnetto di rosmarino, alloro e salvia puliti

– 150 gr. di sale di Cervia (o altro sale speciale)

 

– 100 gr. di miso

– 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva

– 2 cucchiai di vino bianco secco (facoltativo)

– 2 cucchiai di parmigiano grattugiato (facoltativo)

– 1 spicchio di aglio (facoltativo)

Riduci tutto a piccoli pezzettini e metti in una pentola di coccio, accendi il fuoco e lascia cuocere (senza aggiungere acqua), coperto e a fuoco basso,  per 90 minuti.

Al termine della prima cottura frulla molto accuratamente tutto il composto e rimetti sul fuoco per far addensare ancora,

 

fino ad ottenere una crema densa.

A questo punto il dado è pronto, va invasato in un barattolo in vetro a chiusura ermetica, precedentemente sterilizzato, e tenuto in frigorifero, dato l’elevato contenuto di sale si conserva per 6 mesi circa.

Per le dosi ognuno si regola da sé ma, in generale, un cucchiaio è sufficiente per insaporire.