Cuocere sano: le padelle in ceramica

Ieri sulla pagina Facebook di Casa Organizzata mi è stato chiesto di parlare delle padelle in ceramica.

Giusto che ero convinta di averne già parlato perché ormai io ho sostituito tutte quelle in teflon.

Le ho comprate grazie ad una offerta del supermercato che con un ottimo prezzo ne offriva una confezione da 3 misure e mi sono trovata benissimo.

Il rivestimento è robusto anche quando si deve lavare ma, soprattutto, non attacca niente, non serve fregare (io con il teflon dovevo fregare eccome e poi le padelle si rovinavano) perché viene tutto via in un nano secondo e senza fregare, l’unto non attacca proprio, scivola via.

Il rivestimento di ceramica è completamente impermeabile agli odori e all’unto, sono una meraviglia e te le consiglio di sicuro.

Il costo ormai non è più alto di quello di una normale antiaderente di buona qualità, l’unico accorgimento è leggere bene le etichette: mi è capitato di trovarne anche di teflon bianco che ovviamente trae in inganno un bel po’ se non si va a leggere tutto per filo e per segno!

Seguimi anche su Facebook:

In lavastoviglie non danno problemi di nessun tipo.

Ho anche sentito che a seconda della marca cambia il risultato, le mie sono queste Aeternum blu che vedete qui nella foto e vanno benissimo pur avendo un prezzo contenuto e poi ne ho prese altre due di Alluflon e mi trovo bene pure con quelle.

Speriamo che tra 10-20 anni non scoprano che sono dannose per la salute anche loro com’è successo per il Teflon (che poi in realtà pare che non sia il teflon quello dannoso ma le sostanze usate per farlo aderire all’alluminio della padella)…

Tu cosa usi come antiaderente?

*** EDIT***

Per la lavastoviglie io non uso detersivi industriali ma il mio detersivo per piatti e lavastoviglie tutto in uno, i detersivi industriali potrebbero essere troppo aggressivi, leggi bene le etichette delle padelle prima di acquistarle.