Rimedio veloce, economico e naturale per le punture di zanzara

Dopo aver parlato ieri di zanzare oggi ne riparlo!

Ieri sono tornata a casa verso le 19,00 e mentre facevo due cosine in giardino (tipo dar da mangiare al gatto e affini) mi sono presa 3-4 “punzicate” a tradimento sulle caviglie.

Me ne sono accorta solo dopo essere entrata, quando è cominciato un prurito terribile e sono usciti i ponfi…

Non ho ancora preparato la lozione repellente naturale e il gel dopo puntura, che ti ho consigliato ieri in Come difendersi dalle zanzare in modo ecologico, perchè qui continua a piovere e il caldo primaverile non è arrivato, così non avevo niente in casa per far passare il fastidio.

Però mi sono ricordata che per le punture di insetto e di medusa si usa il gel di cloruro di alluminio perché è astringente, il gel si trova in farmacia ma costa un botto, io l’ho comprato qualche estate fa proprio per le meduse.

Ma c’è un’altra cosa che ho in casa, costa pochissimo, dura tantissimo ed è fortemente astringente, è l’allume di potassio.

Seguimi anche su Facebook:

Così ho subito preso la mia pietra, l’ho bagnata e l’ho passata sulle punture che erano rosse e gonfie.

Tempo 1-2 minuti al massimo il prurito ha cominciato a smettere e non ho più avuto fastidi, questa mattina ponfi e rossore non ci sono più del tutto, il prurito me l’ero già scordato ieri sera 😀

In vendita esistono degli stick piccolini, tipo quelli del burro di cacao, che sono perfetti da portarsi sempre appresso per un intervento lampo anche sui bambini, io a casa ho solo la pietra grande che si usa come deodorante ma oggi mi vado subito a comprare la matita piccolina.