Ricetta borotalco fai da te facilissima

Il talco per uso personale, o più comunemente Borotalco dal nome del più famoso talco commerciale, c’è chi lo ama e chi lo odia.

Se tu ne fai uso dopo il bagno di grandi e piccoli o dopo il cambio del pannolino dei piccolissimi avrai sicuramente letto vari articoli in cui se ne metteva in dubbio la sicurezza per quanto riguarda rischi cancerogeni e respiratori.

Sicuramente abusarne non è una buona idea e sicuramente può dare problemi respiratori se inalato, ma questo succede con tutte le polveri, i vari studi in merito non sono arrivati a risultati certi quindi il talco è ancora nel limbo e chi lo usa non sa farne a meno.

Per risolvere in buona parte la questione il sistema esiste, basta creare il proprio talco naturale e profumato con tre ingredienti semplici e sicuri e oggi eccomi a raccontarti la ricetta facile e geniale per il talco fai da te, che sono sicura non ti farà rimpiangere in nessun modo quello che compri al supermercato, però di questo sei sicura che non è cancerogeno neppure se lo usi tutti i senti giorni!

Gli ingredienti puoi già averli in casa e se per caso non li hai li puoi trovare facilmente sia online che offline.

Ingredienti:

Seguimi anche su Facebook:

– 2 parti di amido di riso in polvere

LEGGI ANCHE  15 usi alternativi (e geniali) del borotalco

– 1 parte di argilla bianca (caolino)

– 1/2 bacca di vaniglia esausta [facoltativa]

– barattolo a chiusura ermetica

La base del nostro talco naturale è l’amido di riso in polvere, bianco e impalpabile ha proprietà lenitive, rinfrescanti, calmanti e antiprurito ed è senza glutine, quindi anche per chi è intollerante non può dare problemi di alcun tipo.

E’ vero che il talco non si mangia ma comunque messo sulla pelle al cambio del pannolino è pericolosamente vicino all’intestino…

Nel barattolo metti le due parti di amido di riso e poi aggiungi 1 parte (puoi usare una tazza o una tazzina come misura) di argilla bianca, che ha proprietà assorbenti, antisettiche, purificanti.

Questa miscela è completamente senza profumo quindi se ti piace così puoi chiudere il coperchio del barattolo, agitare bene e poi usare al bisogno.

Se invece desideri che il tuo talco abbia un profumo sopraffino puoi usare le bacche di vaniglia, io uso quelle esauste, cioè già prive dei semini, che continuano a profumare tantissimo e non butto mai via.

Metti anche la mezza bacca di vaniglia (o una bacca intera se hai fatto una quantità grande di talco), chiudi il coperchio, agita bene per miscelare le polveri e lascia che prenda il profumo tenendo il barattolo ben chiuso per 7-8 giorni, dopo questo lasso di tempo puoi usarlo e godere sia delle proprietà degli ingredienti naturali che del meraviglioso profumo di vaniglia.

LEGGI ANCHE  In regalo la crema Verattiva Viso a base di Aloe su Donna Moderna

P.S. hai del borotalco industriale che non usi più?  Leggi qui 15 usi alternativi (e geniali) del borotalco.