Lavatrice che sporca e bucato che puzza fai in casa il cura-lavatrice

Qualche mese fa ho scritto un bel post approfondito e lungo, anzi proprio la GUIDA DEFINITIVA sul perché la lavatrice può cominciare a puzzare (e qualche volta anche a lasciare residui sporchi sui panni).

Dentro ho messo anche tutti i miei consigli per evitare che accada questo problema molto fastidioso e che mette la lavatrice a rischio igiene, se lo vuoi leggere lo trovi cliccando qui (e se hai questo problema ti consiglio caldamente non solo di leggerlo ma di studiarlo a memoria Sorriso ).

Oggi completo l’argomento “lavatrice pulita, igienizzata e profumata” con una ricetta di autoproduzione che tiro fuori dal mio quadernino magico, che contiene sia le mie ricette personali studiate con mille prove e ri-prove per trovare la quadra giusta, sia quelle vintage ma super efficaci tramandatemi dalla mia nonna Elvira.

La ricetta che andiamo a scoprire, con un video tutorial che trovi in fondo a questo post, è quella del “CURA LAVATRICE”, una soluzione fantastica che pur essendo ecologica (non fa male all’ambiente) ed economica pulisce e disinfetta gli angoli nascosti della lavatrice, quelli dove noi non riusciamo ad arrivare per pulire e dove non riusciamo a vedere lo sporco melmoso ed oleoso che si forma durante i lavaggi.

Questa ricettina da imparare a memoria (proprio come la guida che ti ho segnalato prima) insieme agli accorgimenti per limitare lo sporco nascosto della lavatrice, sono fondamentali per non dover mai avere a che fare con il problema del bucato che puzza e in lavatrice si sporca invece di pulirsi, oppure per risolverlo definitivamente se il problema ce l’hai già.

LEGGI ANCHE  Arriva il Planning Stagionale di Casa Organizzata

Gli ingredienti che ti servono per preparare 500 ml. di soluzione CURA-LAVATTRICE sono:

Seguimi anche su Facebook:

– 400 ml. di acqua distillata

– 1 cucchiaio di acido citrico

– 100 ml. di acqua ossigenata a 130 volumi15 gocce di olio Essenziale di Tea Tree

– 1 bottiglia di vetro da 500 ml. con chiusura ermetica (guarda la mia nel video)

– pallina dosatrice

– guanti e mascherina (l’acqua ossigenata a 130 volumi è irritante e va maneggiata con cura)

Nella bottiglia versa il cucchiaio di acido citrico e l’acqua distillata, mescola bene e fai sciogliere la polverina.

Metti guanti e mascherina e versa nella soluzione i 100 ml. di acqua ossigenata, attenzione agli schizzi, versa delicatamente.

Adesso hai una soluzione di acqua ossigenata a 26 volumi circa + acido citrico che fa da stabilizzatore (per evitare che tutto l’ossigeno fuoriesca in brevissimo tempo) e che potenzia l’effetto del CURA-LAVATRICE.

Aggiungi ancora le 15 gocce di olio essenziale di Tea Tree, chiudi bene la bottiglia, agita per miscelare e la soluzione è pronta.

Con 500 ml, di soluzione ci fai 3 lavaggi curativi abbondanti, quindi ti dura per circa 2-3 mesi.

Se vuoi farne di più in modo da averla già pronta puoi raddoppiare le dosi e farne 1 litro e per 5-6 mesi ne hai a sufficienza.

A questo punto non è più pericolosa ma per maneggiarla usa comunque i guanti, versane 150 ml nella pallina dosatrice e fai un lavaggio a vuoto a 90 gradi.

LEGGI ANCHE  Come eliminare i residui di detersivo dal bucato

Per avere sempre l’elettrodomestico ben igienizzato io ripeto il lavaggio a vuoto con il CURA-LAVATRICE ogni 15-30 giorni.

La stessa soluzione puoi versarla su una spugna ed usarla per lavare le parti visibili interne della lavatrice e, soprattutto, le guarnizioni che sono un altro punto a rischio puzza, dove si fermano spesso residui di detersivo e ammorbidente, pelucchi, ecc. ecc.

Il costo vivo di 1 litro di CURA-LAVATRICE fatto in casa (per 6 lavaggi a vuoto e te ne resta anche da mettere sulla spugna per igienizzare le guarnizioni) è di circa 1 euro, anche meno se fai attenzione a comprare gli ingredienti al miglior prezzo.

Se hai visto prodotti simili venduti online o nei negozi ti salta all’occhio il risparmio immediato!

Adesso non ti resta che metterti al lavoro, poi raccontami nei commenti se questa ricetta ti piace e ti è stata utile.