Anticrittogamico naturale per il giardino: l’infuso di equiseto

Ti piace quello che scrivo? Condividilo...

anticrittogamico, infuso di equiseto

Contro mal bianco, ruggine, fumaggine e muffe varie è necessario usare gli anticrittogamici, quelli chimici sono molto dannosi ma le alternative naturali (ed economiche) ci sono.

 

Una di queste alternative è l’infuso di equiseto, questa pianta detta anche “coda cavallina” è una pianta perenne con steli alti 20-25 centimetri, privi di foglie e fiori ma con piccole spighe che contengono le spore.

 

– 50 gr. di equiseto secco

– 1,5 litri di acqua

– 1-2 cucchiai di sapone di Marsiglia liquido o in scaglie (facoltativo)

Seguimi anche su Facebook:

 

Fai macerare l’equiseto nell’acqua per un giorno intero, dopo la macerazione fai bollire per mezz’ora, togli dal fuoco, sciogli l’eventuale sapone di Marsiglia ed aspetta che si raffreddi.

 

Il sapone di Marsiglia è facoltativo ma rafforza l’effetto di tutti i preparati naturali, svolge un’azione fissativa dei principi attivi e li protegge dalle eventuali piogge che potrebbero lavarli via dalle piante malate.

 

Filtra e diluisci una parte di infuso in 5 parti di acqua e nebulizza sulla pianta e sulle foglie due volte al giorno, mattina e sera.

14 pensieri su “Anticrittogamico naturale per il giardino: l’infuso di equiseto”

  1. Ciao,
    questo post è molto interessante, soprattutto perchè ho una pianta di margherita malata proprio di mal bianco…
    però leggendo mi è sorto un dubbio proprio verso la fine!
    quando dici che bisogna diluire l’infuso in 5 parti d’acqua..ognuna di queste parti quanto deve essere??? e poi solo una parte di infuso o tutto deve essere diluito in 5 parti???
    (io ho fatto bollire l’equiseto in un litro e mezzo d’acqua..ho sbagliato??)..ti ringrazio per l’attenzione!

    Ely

  2. ciao e benvenuta 🙂
    Quando si dice “una parte di infuso e 5 di acqua” si fa riferimento a “parti” in senso lato, mi spiego: metti l’infuso 1,5 litri (che è una parte) in 7,5 litri di acqua (che sono le 5 part, cioè 1,5 x 5), così avrai 9 litri di soluzione anticrittogamica finale.
    Ovviamente se la tua pianta non è molto grande 9 litri ti basteranno per un bel pò di tempo e gli infusi tendono a fare la muffa, quindi il mio consiglio è di mettere un litro di infuso da parte in una bottiglia ben chiusa. Puoi diluire solo 1/2 litro per volta in 2,5 litri di acqua e spruzzare abbondantemente la pianta mattina e sera. Consuma tutto l’infuso entro 7-8 giorni e poi rifallo nuovo. Se vedi che è davvero troppo e ti tocca buttarne via molto riduci l’infuso, magari fai solo 15-20 gr. di equiseto in mezzo litro d’acqua per l’infuso, così poi avrai una soluzione 1a5 di soli 3 litri invece di 9, da consumare entro i 7-8 giorni.

    Se hai voglia mi fai sapere come va? Grazie 😀

  3. ciao a tutti,da un anno ho preso un limone è totalmente biologico,
    quest’anno poi è in gran forma grazie all’infuso di equiseto….premesso che vivo in friuli non proprio la patria dei limoni.
    Ho fatto delle ricerche su internet ho trovato l’equiseto in natura lo trovate nei fossi e basta raccoglierlo..GRATIS.
    ciao a tutti Manu.

  4. l’infuso di esquiseto va bene per la vite? e per gli alberi da frutto ? si puà adoperare per lavare o sisinfettare i tronchi lelle piante ?

  5. l’infuso di esquiseto va bene per la vite? e per gli alberi da frutto ? si puà adoperare per lavare o sisinfettare i tronchi lelle piante ? scusa mi sono dimenticato le dosi ?

  6. @giulio: l’infuso di equiseto è naturale e va bene per tutte le piante anche quelle da frutto. Puoi usarlo tranquillamente anche spruzzato sui tronchi e le dosi le trovi nel post, buon lavoro.

  7. @giacinto: devi fare la ricetta del post che è un decotto, anche se viene comunemente chiamato infuso questo per le piante 😉

Rispondi