Dado fatto in casa, alternativa intelligente ai pericoli del glutammato!

Ti piace quello che scrivo? Condividilo...

Oggi segnalo un articolo apparso su www.lastampa.it una decina di giorni fa e che fa capire quanto siano migliori alcune alternative “faidate” agli alimenti pronti che troviamo in giro, su cui non abbiamo nessunissimo controllo e di cui sappiamo anche meno!

 

Sovrappeso? Potrebbe essere colpa del glutammato […Gli esperti: “È la precoce esposizione al glutammato una della cause dell’aumento di obesità tra le nuove generazioni”. Gli esseri umani 5 volte più sensibili degli animali a questa sostanza…]

 

Purtroppo il sovrappeso di cui si fa cenno nel titolo e nel sommario che ho citato è solo la punta dell’iceberg ma gli effetti sono potenzialmente molto più gravi e molto più articolati e la cosa incredibile è che raramente se ne parla e, soprattutto, questa ed altre sostanze continuano ad essere usate nella maggior parte dei cibi che troviamo nei negozi.

 

Attenzione alle etichette e via libera al Dado vegetale fatto in casa, veloce e sano!

Seguimi anche su Facebook:

3 pensieri su “Dado fatto in casa, alternativa intelligente ai pericoli del glutammato!”

  1. Oltre che nei dadi per il brodo, in quali altri alimenti si trova il glutammato? Io mi sono fatta un giro tra le etichette del cibo che ho in casa ma fortunatamente non ne ho trovato in nessun altro.

  2. Il glutammato si trova davvero in tantissimi cibi, quello naturale si trova in tutti i cibi proteici perchè è un aminoacido non essenziale, invece quello aggiunto per dare “sapore” è sintetizzato in laboratorio ed è quello che può far male, soprattutto quando aggiunto ai cibi in quantità consistenti…

    Credo che l’unica arma per cercare di evitarlo sia leggere attentamente le etichette.

    Ti lascio un link molto esaustivo, anche per scoprire quali sono le sigle degli additivi che nascondono il glutammato e gli “esaltatori di sapidità” o “insaporitori”: http://www.food-info.net/it/intol/msg.htm

  3. Ciao, sono finalmente riuscita a leggere la pagina che mi avevi segnalato, però di fatto, anche in questo articolo, c’è scritto che nessuna ricerca ha dimostrato la correlazione diretta tra il glutammato ed “effetti indesiderati” negli esseri umani. Allora come mai molti dicono che sia un elemento pericoloso?

Rispondi