Cambio di stagione e armadio in ordine, è il momento!

Ti piace quello che scrivo? Condividilo...

foto di evelynishere

Eccoci arrivati al momento del fatidico “cambio di stagione” ormai dovrebbero arrivare (dico dovrebbero perché qui dove abito io fa ancora freddino!) le giornate calde e quindi non si può più rimandare.

 

Spesso e volentieri questa incombenza stagionale ricade tutta sulle nostre spalle femminili e quindi dobbiamo armarci di pazienza e coraggio e cercare di eliminare quello che non va più bene e mettere in ordine i capi che potranno ancora servire, ma è decisamente più facile a dirsi che a farsi, ci vuole un metodo efficace per non rischiare di tenere tutto, anche il superfluo…

 

Prima di tutto prepariamo tre grandi scatoloni (o cesti o sacchetti o quello che ci mette meglio) per dividere i vestiti da eliminare e poi partiamo con i quattro steps:

  1. svuota completamente l’armadio, se non vivi sola svuota un pezzo per volta per ogni componente della famiglia ed esaurisci ogni parte prima di cominciare con un’altra.
  2. scegli le cose da eliminare riprendendo in mano i tre scatoloni di cui ho parlato prima, su ogni scatola scrivi una destinazione: da buttare, da regalare, da vendere ai mercatini dell’usato (o su ebay). Per riuscire ad eliminare tutto quello che non serve devi essere metodica e per ogni capo chiederti “questo vestito mi serve? L’ho usato negli ultimi 6-12 mesi? Mi va ancora bene? Mi piace ancora?” e se la risposta ad una di queste domande è no metti immediatamente in una delle tre scatole.
  3. controlla e suddividi i capi che hai deciso di tenere, se ci sono aggiustature da fare mettile subito come priorità sia che possa fartele da sola sia che tu le debba portare dalla sarta, lo stesso vare per macchie, modifiche, ecc.
  4. riponi i vestiti rimasti con ordine dividendo i vari capi per tipo, completi e colori e vedrai che soddisfazione 😉

Anche le tre scatole con la roba da eliminare devono essere considerati una priorità, quindi appena finito il cambio di stagione porta quello con la roba da regalare alla parrocchia o scrivi subito al freecycle della tua città, quello con la roba da buttare portalo immediatamente al cassonetto (però prima ricordati di recuperare tutto quello che ti può servire per le piccole riparazioni: bottoni, cerniere, fibbie, ecc.) e quello con la roba da vendere al mercatino dell’usato oppure organizza uno swap party con le tue amiche e conoscenti…

Seguimi anche su Facebook:

Rispondi