Ogni tanto mi ritrovo alle prese con macchie di sangue, spessissimo sono ormai vecchie e anche con gli smacchiatori più cari (ed inquinanti) ci vuole un ammollo lunghissimo e si rischiano sempre degli aloni.

Io non amo perdere troppo tempo a trattare le macchie e il sangue è davvero noioso, ma c’è un trucchetto semplice e veloce che mi viene in aiuto: su qualsiasi macchia di sangue, fresca o vecchia, basta una spruzzatina di acqua ossigenata ed una manciata di minuti per vederla scomparire :mrgreen:

Se la macchia è vecchia ti ci vorrà più tempo per eliminarla, continua a bagnare con nuova acqua ossigenata per qualche minuto e poi lasciala “lavorare” per una mezz’oretta. Se dopo non se n’è ancora andata ripeti nuovamente finché non scompare quasi del tutto, a quel punto ultimo trattamento e lava come sempre, a mano o in lavatrice, meglio se usi l’acqua fredda.

Se hai macchiato un tessuto particolare (attenzione con lana, seta e fibre sintetiche) ti conviene fare una prova in un angolino nascosto, ma di solito non ci sono grossi problemi.

[Non sai come togliere gli aloni di sudore dalle magliette? Clicca qui per il rimedio da usare.]

Va benissimo l’acqua ossigenata a 10-12 volumi, anche quella che è rimasta aperta per troppo tempo e non disinfetta più adeguatamente le ferite, quindi aggiungo una piccola nota:

LEGGI ANCHE  Ammorbidente: cosa resta sui tessuti?

L’acqua ossigenata è un ottimo disinfettante ma si degrada molto facilmente se il contenitore non viene chiuso bene, se viene tenuta vicino a fonti di calore e/o alla luce, quindi per l’uso sulle ferite è meglio non tenerla più di 3 mesi nell’armadietto dei medicinali, dopo questo tempo è ancora ottima come smacchiatore per il sangue.

Seguimi anche su Facebook: