Aceto bianco di Alcol: cos’è e a cosa può servire

Ti piace quello che scrivo? Condividilo...

Aceto bianco di Alcol: cos’è e a cosa può servire

Questa mattina sono andata al supermercato e tra le offerte (a 50 cent a bottiglia) ho trovato l’aceto bianco di alcol.

Lo conoscevo già ma trovarlo nei negozi non è facilissimo e l’offerta era ottima, così l’ho preso e ho pensato di parlartene.

Arrivo abbastanza recente in Italia, da noi veniva usato solo per preparazioni industriali ed era sconosciuto ai comuni mortali, mentre all’estero questo aceto si vende e si usa anche per condire l’insalata, e in effetti anche il produttore italiano lo consiglia anche per uso alimentare anche se io a questa notizia rabbrividisco ogni volta.

Per tutti i prodotti (e anche per tutti i tipi di aceto) io ti consiglio di leggere sempre l’etichetta perchè potrebbe riservarti delle sorprese poco gradite.

Io ho fotografato quella di questo flacone, combinazione mi si è un po’ rovinata nel trasporto ma si legge lo stesso e dice:

– alcool di origine agricola

– acqua

Seguimi anche su Facebook:

– caramello E150C (o caramello ammoniacale, colorante bruno di origine sintetica)

– antiossidante: solfiti

Aceto bianco di Alcol: cos’è e a cosa può servire

Leggendo l’etichetta è piuttosto chiaro che questo aceto non ha molti pregi, soprattutto per uso alimentare io non te lo consiglio.

Puoi invece sostituire tranquillamente l’aceto che usiamo per le pulizie di casa per due motivi molto semplici:

1. prima di tutto il prezzo, a prezzo normale oscilla tra i 65  i 75 cent a bottiglia, se si trova scontato come nel mio caso i 50-55 cent a bottiglia lo rendono quasi inavvicinabile anche di tanti aceti bianchi di vino del discount.

2. l’odore quasi inesistente, a differenza dell’aceto di vino o di mele che ha un odore buono ma pungente, questo ha un sentore lievissimo che può essere coperto molto facilmente. Se l’odore dell’aceto nello spruzzino ti da fastidio questo è la tua scelta.

Normalmente si trova con una acidità al 6% (questo che ho comprato io è così) online si può trovare con biologico con l’acidità all’8% specifico per le pulizie (con un’acidità più alta ha un effetto più strong sia per la pulizia, sia come sgrassatore che come decalcificante) però il costo è altissimo: 3,80 per un litro. Decisamente sproporzionato, cavalca l’onda delle pulizie con prodotti fatti in casa aumentando a dismisura il prezzo solo per quello e quindi per me può restare tranquillamente dove si trova.

Spero di averti chiarito un po’ le idee, se lo compri e lo usi per i detersivi autoprodotti vieni a raccontarmi cosa ne pensi nei commenti.

3 pensieri su “Aceto bianco di Alcol: cos’è e a cosa può servire”

Rispondi