[libri] Oziando si impara, educare i figli ad essere autonomi e a conquistare la serenità

Ti piace quello che scrivo? Condividilo...

Ho scoperto questo libro proprio oggi sul blog della bravissima Rossella Grenci che ne fa una recensione lampo ma che mi ha fatto incuriosire e mi ha invogliato a comprarmelo subito in giornata.

Solo dopo averlo comprato in libreria ho scoperto che su Amazon è scontato del 35% 🙄

Di bambini e ragazzi (di figli, insomma!) e di come riuscire a gestirli in famiglia, e ancora di come riuscire a fare il meglio per l’educazione di oggi e per il loro futuro, stiamo parlando molto sui LABS in un laboratorio avanzato specifico ed è un tema che mi sta molto a cuore.

Purtroppo mi rendo conto (come penso succeda a tutti i genitori) di non riuscire sempre a dare il meglio di me ai miei bambini, complici i mille stimoli ed i mille impegni che ci sono ogni giorno nella vita familiare, ma continuamente mi interrogo su come poter fare meglio e in modo più semplice e rilassato le cose.

Forse Oziando si impara. Educare i figli a essere autonomi e conquistare la serenità da una risposta molto semplice ma che noi genitori moderni non troviamo più, forse ci sembra TROPPO semplice.

Ogni bambino ha un istinto naturale alla creatività e all’indipendenza che la vigile assenza dei genitori può stimolare più di qualunque corso […]

Seguimi anche su Facebook:

Siamo troppo presenti e troppo pressanti (io per prima!) impedendo ai nostri bambini (e ragazzi) di sperimentare, di sbagliare, di cadere (per imparare a rialzarsi), di giocare.

Li soffochiamo con le nostre premure/paure e loro restano impreparati alla vita, non solo nelle cose grandi, anche nelle piccole cose di tutti i giorni.

Io me lo sto già leggendo…

4 pensieri su “[libri] Oziando si impara, educare i figli ad essere autonomi e a conquistare la serenità”

  1. Insomma, cio’ che la Montessori aveva intuito un secolo fa, torna di gran moda tra i genitori consapevoli, e questo non puo’ che fare un gran bene alla società presente e futura!
    Ti ammiro per averlo acquistato in libreria: da quando tutti comprano online, i trasporti sono decuplicati e l’emissione di co2 è spaventosa. Per non parlare degli imballaggi.
    Brava!

  2. Ciao, grazie per essere passata da me! In effetti questo tipo di approccio lo definirei SLOW ed ECOLOGICO. Dobbiamo reimparare a vedere le cose con occhi nuovi e questo può succedere solo rallentando i nostri ritmi per entrare in contatto maggiore con noi stessi e con gli altri, figli compreso. “Oziare” è un modo per poterlo fare…
    Alla prossima 🙂

  3. L’ho letto (grazie del suggerimento!) e l’ho trovato divertente e illuminante. Se non tutto è condivisibile (per esempio l’idea che una mamma un po’ brilla sia una mamma migliore) molti spunti fanno riflettere. Spesso siamo così prese dal nostro ruolo di genitori da perdere di vista le cose davvero importanti e sprecare momenti speciali e irripetibili. Un po’ più di leggerezza potrebbe aiutare.
    A presto.

Rispondi