5 regole d’oro per riciclare la carta

Ti piace quello che scrivo? Condividilo...

riciclo-carta

Ieri abbiamo parlato delle bottiglie in PET e di come riciclarle al meglio e penso che una serie di articoli su questo tema possa essere molto utile.

 

Ne ho bisogno anch’io di raccogliere tutte le informazioni fondamentali, quelle che servono davvero quando ti ritrovi con la roba in mano da destinare ad un bidone piuttosto che all’altro…

 

Nel mio Comune ancora non c’è l’obbligo di riciclare quindi andiamo un po’ alla cieca, non essendoci delle linee guida comunali, con questi articoli semplici con 5 regole auree per ogni categoria di rifiuti riciclabili tutto dovrebbe essere più semplice e, magari, alla fine realizzerò un nuovo “planning” da stampare ed appendere nei pressi dei bidoni che teniamo in casa 😉

 

1. cosa puoi buttare nella campana della carta

Seguimi anche su Facebook:

carta e cartoncino di qualsiasi misura, giornali, riviste e pubblicità non plastificate, libri e quaderni, carta da disegno e per fotocopie e per usi grafici in genere, cartoni delle bevande (tetrapack, cartoni del latte e delle altre bevande), sacchetti ed imballaggi in carta e cartone, carta da pacchi e da regalo non plastificata, cartone ondulato.

 

2. cosa NON puoi buttare nella campana della carta

carta sporca (niente tovaglioli usati, quelli vanno nell’indifferenziato), piatti e bicchieri di carta, carta oleata per alimenti, carta assorbente da cucina, carta da forno, carta plastificata, carta sporca di materiale organico (ad es. pannolini o carta igienica), carta chimica per fax o autocopiante, polistirolo e materiali espansi in genere.

 

3. elimina quello che non è di carta

togli tappi in plastica (ad esempio nei cartoni e tetrapack delle bevande), elimina le graffette da riviste, quaderni, ecc.

In linea generale togli tutto quello che di carta non è e che potrebbe ritardare e rendere difficoltoso il riciclo.

 

4. schiaccia e riduci

non buttare la carta così com’è, schiaccia e riduci ogni imballaggio ed anche i fogli singoli se sono grandi, per schiacciare e piegare ti bastano pochi secondi in più ma per il pianeta sono molto importanti.

 

5. coinvolgi tutta la famiglia

non fare la cenerentola della situazione, coinvolgi tutta la famiglia nel riciclo della carta (e non solo), anche i bambini possono essere responsabilizzati, a cominciare dalle scatole dei loro giochi, spiega bene che devono separare le parti in plastica da quelle in carta e lascia i bidoni casalinghi alla loro portata. Se ognuno divide i rifiuti che fa tu avrai molto meno lavoro e tutto sarà più semplice!

4 pensieri su “5 regole d’oro per riciclare la carta”

  1. naaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa
    il vecchio vlogroll di blogspot non mi dava mai gli aggiornamenti di questo blog e pensavo non fosse aggiornato!
    naaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa
    ok, vediamo il lato positivo:
    1 – l’ho ritrovato e adesso me lo studio bene e lo tengo ben caro e controllato;
    2 – sono sempre meno scocciata di aver dovuto lasciare blogspot.

  2. utilissima guida!
    il planner sarebbe proprio utile!
    anche per distribuirlo ad amici e parenti no?
    solo una domanda:
    il tetrapak nella mia città viene raccolto con le bottiglie sia di vetro che di plastica non con la carta.
    dipende dal comune?
    grazie

  3. scusa posso segnalare un altro sito di mamma che prepara libri in pdf per fare imparare la raccolta differenziata ai bambini e contiene tante belle idee creative per il riciclo di carta, plastica e altri materiali?…si chiama ork’idea…secondo me è bellissimo.

Rispondi