Dormire bene come scegliere il materasso perfetto. 

Per dormire bene ci sono vari fattori da tenere in considerazione ma il primo e più importante è decisamente la scelta del materasso ideale e in seconda battuta la scelta del cuscino.

Ho cambiato casa da poco e così ne ho approfittato per cambiare il materasso, mentre ho tenuto la struttura del letto che è interamente in legno naturale ad incastro, senza parti metalliche (che si dice possano disturbare il sonno) e collanti o solventi di qualsiasi tipo.

Come sempre per la scegliere il materasso migliore mi sono documentata tanto, ho studiato e ho tirato fuori un elenco di caratteristiche da considerare prima dell’acquisto.

Lo sai che non bisogna tenere un materasso più di 8-9 anni per motivi igienici e perché dopo anni anche il materasso migliore non riesce più a garantire il sostegno adeguato?

Ecco cosa devi controllare prima dell’acquisto:

1. Il materasso bisogna provarlo a lungo

Seguimi anche su Facebook:

Non basta di sicuro provarlo mettendosi seduti sopra nel negozio e non basta neppure fare una prova sdraiati di 10-15 minuti.

Sono troppo pochi per capire se quel materasso è adatto a te e se non ti darà problemi in futuro.

LEGGI ANCHE  Come ridurre l'inquinamento dentro casa

Meglio cercare un negozio, online oppure offline, che ti permetta di provarlo per un tot gi giorni a casa, da qualche tempo alcuni produttori consentono di ordinare online, provare per 100 giorni e restituire se non si è soddisfatti, questo è il sistema migliore per toccare realmente con mano qualità e caratteristiche del materasso che ti accompagnerà per i prossimi 7-8 anni…

2. Occhio a durezza e materiali

Il materasso ideale non deve essere né troppo rigido, in questo caso il rischio è quello di darti problemi nei principali punti di pressione, né troppo cedevole.

Ci vuole un materasso ergonomico che sostenga nel modo giusto, l’ideale è un materasso composto da più strati in materiali diversi: quelli in cima che regolino umidità, traspirazione e calore emesso (per non avere troppo caldo neppure in estate), e altri strati nella parte inferiore per adattarsi al peso di ognuno e sostenere la schiena in modo ergonomico.

3. Occhio alle emissioni dannose

I vari materiali di cui è formato il materasso possono essere più o meno trattati e il rischio è che il materasso emetta sostanze potenzialmente dannose o allergeniche, siccome ci stiamo sdraiati sopra per 7-9 ore per notte è bene evitare che questo succeda.

Per essere sicuri di questo esiste un test per il settore tessile che si chiama OEKO-TEX® standard 100 e se il materasso che scegli ce l’ha vuol dire che puoi stare sicura sul fronte dell’emisiione di sostanze chimiche.

LEGGI ANCHE  Come risparmiare sul cellulare: i miei consigli

4. Leggi le recensioni online

Io le leggo sempre, quando non sono pilotate le recensioni di chi ha acquistato prima sono preziosissime, è vero che bisogna imparare a “filtrarle” ma danno sicuramente informazioni interessanti per la valutazione finale.

Dormire bene come scegliere il materasso perfetto_

Questo articolo è offerto da Emma Materasso, il materasso costruito in Germania con materiali di prima qualità che hanno ottenuto la certificazione OEKO-TEX® standard 100 e che offre la prova per 100 giorni, trascorsi i quali se non sei soddisfatta puoi richiedere indietro l’intero costo sostenuto.

Si trova in 20 formati e arriva comodamente a casa.

E’ il materasso che ho scelto io dopo il trasloco nella casa nuova,  l’ho scelto perché soddisfa tutti i punti che ti ho raccontato sopra e ne sono proprio soddisfatta.

Dormire bene: come scegliere il materasso perfetto