Come bere più acqua 4 motivi e 3 trucchi per farlo (ancor più dopo i 40)Dappertutto si dice di bere molta acqua, è vero che l’acqua fa bene, soprattutto se, come me, hai passato i 40 e sei in menopausa.

Quanta acqua bisogna bere, di che tipo e perchè?

Dopo aver capito le risposte a queste domande c’è un’altra cosa importante che ti voglio svelare: 3 trucchetti facili facili che uso io per bere l’acqua che mi serve senza dovermi sforzare in nessun modo, anzi facendolo diventare un gioco che non vedo l’ora di fare Winking smile

Perchè bere la giusta quantità di acqua

Dopo i fatidici 40 anni cominciano ad arrivare alcuni piccoli fastidi che si concretizzano ancora di più quando la menopausa si fa conclamata:

– rughe e disidratazione della pelle

– metabolismo rallentato e conseguenti sovrappeso e aumento della cellulite

– irritabilità e problemi di memoria (come quando non ti viene una parola, che hai sulla punta della lingua)

– calo del tono muscolare

Seguimi anche su Facebook:

Bere la giusta quantità di acqua è fondamentale per alleviare tutta questa serie di fastidi e molti altri, ma berne troppa può invece fare male.

Quindi bisogna imparare a capire qual è il giusto livello di idratazione per il tuo organismo, che è diverso da quello di un’altra persona, questo in base alla tua stazza ma anche alle condizioni in cui vivi, ad esempio se fa caldo bisogna bere di più, stessa cosa se fai molto port e quindi elimini una quantità di liquidi maggiore rispetto a chi fa un lavoro sedentario e nessuno sport.

Quindi bere acqua fa bene, berne troppa fa male.

Come calcolo la giusta quantità di acqua per il mio organismo?

Il primo consiglio è di seguire la tua sete, anche quella “sommersa” che tendi a mettere a tacere per pigrizia o perchè in quel momento stai facendo altro e hai difficoltà ad approvvigionarti di acqua.

Per evitare di sopprimere la sete, che è il segnale che il nostro organismo ci da ogni volta che ha necessità di essere idratato, alzati a prendere acqua o altre bevande senza zucchero anche se non ne hai voglia, oppure porta sempre con te una bottiglietta di acqua e bevi ogni volta che senti lo stimolo della sete, prendi questa cosa seriamente fino a farla diventare un’abitudine.

LEGGI ANCHE  Cellule del tessuto cordonale: la nuova frontiera delle staminali

Per evitare di non avere accesso all’acqua quando sei al lavoro o non hai acqua nelle vicinanze puoi usare una di quelle bottigliette “da borsetta” che contengono 250 ml. di acqua e che puoi ricaricare al primo rubinetto utile quando si svuota.

Il loro peso è minimo ma ti assicurano un bicchiere di acqua sempre pronto da bere.

Per il calcolo della quantità giusta il range di acqua necessaria ad un adulto va tra i 1500 e i 2500 ml. al giorno.

Esistono delle formule matematiche in base al peso e all’altezza che possono costituire una base utile, il risultato lo potrai integrare in base alle tue abitudini, come dicevo prima se fai tanto sport, oppure fai un lavoro che ti fa sudare molto questa quota di base va aumentata un po’, le formule sono queste:

In base al solo peso:

moltiplica il tuo peso per 0,03 per ottenere i litri di acqua che ti servono nella giornata.

Ad esempio se pesi 60 kg farai 0,03×60 = 1,8 litri

In base a peso e altezza:

somma peso + altezza (in cm.) e dividi per 100 per ottenere i litri di acqua che ti servono giornalmente.

Ad esempio se pesi 60 kg. e sei alta 160 cm. farai (60+160):100 = 2,2 litri.

Trucco 1 – porta sempre un po’ di acqua con te

Come vedi il risultato delle due formule è diverso, e nella seconda formula aumenta con l’aumentare dell’altezza anche a parità di peso, questo dimostra che la formula esatta non esiste e che per capire qual è il tuo fabbisogno dovrai fare prove ed esperimenti, con qualche piccolo trucco, come quello del portarsi sempre appresso un bicchiere di acqua pronta da bere, come ti dicevo prima.

Trucco 2 – rendi l’acqua più appetibile

Da alcuni anni a questa parte io ho difficoltà a bere l’acqua naturale liscia, non mi piace e non riesco a mandarla giù in nessun modo.

LEGGI ANCHE  Bimbi bravi a scuola 4.0: un regalo per… Genitori!

Mi sono resa conto che bevevo poco proprio per questo motivo.

Allo stesso tempo non bevo bibite gassate nè zuccherate di nessun tipo, quindi l’acqua era l’unico modo per idratarmi.

La soluzione l’ho trovata con degli additivi naturali, senza zucchero, conservanti o altre porcherie aggiunte.

Ne uso di tre tipi.

Il semplice thè al limone, che bevo sia freddo che caldo.

Il succo di limone che aggiungo alla mia bottiglietta di acqua da 500 ml, che in questo caso deve essere fredda, e sorseggio mentre sono al lavoro alla scrivania.

Degli additivi di frutta naturali che ho scoperto da alcuni mesi e che sono deliziosi e ricchi di vitamine, ma NON hanno nessun tipo di zucchero aggiunto, dolcificante, colorante o additivo di nessun genere.

Si chiamano “WATERDROP” e sono dei cubetti di frutta disidratata, basta metterli nel bicchiere o nella bottiglietta con l’acqua, lasciarli sciogliere e gustare l’acqua che diventa una bibita buonissima.

come bere più acqua - WATERDROP MICRODRINK

Ce ne sono di vari gusti, ad esempio “Ribes nero – Fiore di sambuco – Açaí” oppure “Mirtillo rosso – Rosa canina – Moringa” e molti altri.

Sullo shop di WATERDROP si trovano anche vari accessori carini per avere sempre con sé la bottiglia con l’acqua aromatizzata: bottiglie bellissime, portabottiglie, bicchieri, ecc. ecc.

12 cubetti WATERDROP costano 6,90 euro e ogni cubetto è sufficiente per aromatizzare 400-600 ml. di acqua liscia o frizzante, a tuo piacimento.

Se hai voglia di provarli clicca qui per avere un buono sconto di 10 euro, su un ordine oltre i 30 euro.

Trucco 3 – tieni un diario dell’idratazione

Segnati sull’agenda cartacea, o sul cellulare, cosa bevi e quando.

Soprattutto nei primi tempi può darti delle importantissime informazioni su cosa beve, quando e quanto.

Se tieni già un diario alimentare associa le due cose e alla fine di goni settimana tira le somme, analizzando anche i due trucchi precedenti quanto ti aiutano a bere nel modo giusto.

Questi sono i miei piccoli segreti per bere di più, ma soprattutto per bere il giusto.

I tuoi quali sono?