Aceto di Kombucha come farlo e a cosa serve

Sono passati 3 anni da quando ho pubblicato il tutorial su “come far nascere uno scoby kombucha da zero, partendo da succo fermentato”, ma sul kombucha ci sono ancora un bel po’ di cose da dire.

Oggi voglio raccontarti quanto è facile fare in casa l’aceto di kombucha e quanti usi ha questa evoluzione del classico succo.

La ricetta per fare l’aceto di kombucha, sia con il kombucha classico con the nero e zucchero, sia con tutti gli altri tipi (the verde e miele, the bianco, ecc.) è sempre la stessa ed è FACILISSIMA, in pratica non devi fare niente, devi solo lasciar fermentare lo scoby per più tempo del normale, da 1 a 6 mesi.

In questo modo il succo continua a fermentare, lo scoby continua a “mangiare” tutto lo zucchero presente nel the e man mano che passa il tempo trasformala piccola percentuale di alcool presente in acido acetico e la magia è fatta: il succo di kombucha si trasforma in un aceto fruttato aspro ma con un retrogusto dolce e buonissimo.

La quantità di acido acetico e quindi l’acidità dell’aceto di kombucha è inferiore a quella dei classici aceti di mele, di vino, ecc. ma è ricco di probiotici e il gusto è meraviglioso.

Per capire se il succo si è trasformato in aceto, oltre al parametro temporale, puoi assaggiarlo, se sembra aceto vuol dire che lo è, semplicemente Smile

Seguimi anche su Facebook:

L’aceto di kombucha puoi usarlo in cucina proprio come l’aceto di vino o di mele, ma è più buono di gusto (molto), più delicato e più salutare.

LEGGI ANCHE  [autoproduzione] Facciamo il burro chiarificato o GHI

Puoi usarlo come base per una vinaigrette con olio extravergine ed ebre profumate.

Ma ci sono anche altri usi interessanti, ecco un po’ di suggerimenti:

1. al posto dell’aceto per le pulizie (filtrandolo bene)

Con un colino a maglia strette bisogna eliminare i filamenti di lieviti del kombucha, e poi l’aceto può essere usato tranquillamente per produrre detersivi casalinghi.

2. come tonico per il viso

La leggera acidità e i probiotici sono un toccasana per la pelle, del viso e non solo, ti basta mettere qualche goccia di aceto di kombucha su un batuffolo o una spugnetta bagnata e strizzata e passarlo sul viso per chiudere i pori, tonificare e fare un delicatissimo scrub.

3. per fare un tonico rinfrescante e probiotico, contro colesterolo e sindrome metabolica

Ci sono vari studi in doppio cieco che hanno dimostrato che l’aceto di mele, un cucchiaio in un bicchiere di acqua ogni giorno, aiutano a controllare il colesterolo e gli zuccheri in eccesso nel sangue, e aiutano anche a perdere peso.

L’aceto di mele è ottimo ma l’aceto di kombucha ha anche i probiotici a potenziarlo, inoltre è meno acido quindi da meno controindicazioni se hai problemi di acidità gastrica.

4. lozione per capelli

Un bicchiere di aceto di kombucha + un bicchiere di acqua formano una lozione per rendere i capelli bellissimi, lucidi e rinfrescare il cuoio capelluto, usa questa miscela all’ultimo risciacquo e vedrai che meraviglia.

LEGGI ANCHE  Recensione buoni prodotti: il fornetto Pizza Express

5. nella vasca per un bagno rinvigorente

Aggiungi 2 tazze di aceto di kombucha all’acqua del bagno, rinvigorisce, fa bene alla pelle e alle mucose intime contro candida e cistite, se vuoi puoi aggiungere anche qualche goccia di olio essenziale di tea tree o di manuka per potenziare l’effetto

6. pediluvio antibatterico, deodorante e defatigante

Esattamente come per il bagno puoi mettere l’aceto di kombucha nell’acqua del pediluvio serale, una tazza nell’acqua deodora, disinfetta e allevia le caviglie gonfie, dopo ti sentirai rinata.

Anche in questo caso qualche goccia di olio essenziale per un effetto ancora migliore.

7. per produrre verdure e cibi fermentati

L’aceto è la base di tutti i fermentati, per usare l’aceto di kombucha in questo modo fallo bello strong, tienilo fino a 5-6 mesi e controlla il livello di acidità con un misuratore di ph, deve essere dal ph 4 in giù.

Se il tuo aceto di kombucha non raggiunge l’acidità necessaria puoi miscelarlo con una quota di aceto di mele.

Questi sono gli usi che mi sono venuti in mente pronti via, sicuramente ce ne sono molti altri, se ne hai qualcuno scrivilo nei commenti Smile