risparmiare sui libri - come leggere spendendo poco

Sono appassionata lettrice fin da bambina, come se non bastasse sono stata una libraia per oltre 12 anni nella mia vita precedente, se anche tu hai la malattia dei libri ecco un po’ di dritte furbe per leggere risparmiando il più possibile.

I libri sono cari, nel nostro paese questo è un dato di fatto, non so se questo basti a renderci un popolo che legge molto poco, sicuramente contribuisce  far piangere il portafoglio di chi legge tanto.

Ti cito un po’ di dati dal sito dell’ISTAT sulla quantità e sulla “qualità”dei lettori in Italia:

Il 9,1% delle famiglie non ha alcun libro in casa, il 64,4% ne ha al massimo 100. La popolazione femminile ha maggiore confidenza con i libri: il 48,6% delle donne sono lettrici, contro il 35% dei maschi.

La quota di lettori risulta superiore al 50% della popolazione solo tra gli 11 e i 19 anni e nelle età successive tende a diminuire; in particolare, la fascia di età in cui si legge di più è quella dei 15-17enni.

I “lettori forti”, cioè le persone che leggono in media almeno un libro al mese, sono il 13,7% dei lettori (14,3% nel 2014) mentre quasi un lettore su due (45,5%) si conferma “lettore debole”, avendo letto non più di tre libri in un anno.

Seguimi anche su Facebook:

L’8,2% della popolazione complessiva (4,5 milioni di persone pari al 14,1% delle persone che hanno navigato in Internet negli ultimi tre mesi) hanno letto o scaricato libri online o e-book negli ultimi tre mesi.

Qui in famiglia siamo lettori ultra-forti, cioè leggiamo ben più di un libro al mese e questa spesa è una bella botta, però non ho nessuna intenzione di rinunciare, semmai ho trovato il modo di risparmiare anche in questo frangente.

LEGGI ANCHE  Aspirapolvere: 5 cose da valutare per scegliere il migliore + sconto del 30%

1. Compra libri usati

I libri usati sono una benedizione, sia per trovare libri ormai introvabili nelle comuni librerie sia per risparmiare e basta puoi partecipare a gruppi su Facebook (ce ne sono un miliardo, ti segnalo Libri Usati: regalo, scambio, vendo, che gestisco io, e LIBRI PER BAMBINI E RAGAZZI VENDO CERCO SCAMBIO, tutto dedicato alla letteratura per l’infanzia) oppure comprare da catene come Il Libraccio, oppure scandagliare i mercatini dell’usato della tua città, ogni tanto si trovano dei veri e propri tesori!

2. Compra libri Remainders

I libri remainders sono quelli che vanno fuori produzione, in genere dopo 2-3 anni dalla data di pubblicazione, ma i magazzini all’ingrosso di libri remainders sono delle vere miniere d’oro, lo so perché quando ero libraria erano i miei preferiti, va da sé che nelle librerie specializzate in questo genere si può trovare di tutto e quindi vale la pena cercarle e andare regolarmente a fare un bel giro.

Ovviamente i Remainders hanno sconti che vanno dal 40% in su e possono arrivare fino al 90% del prezzo di copertina.

Da qualche tempo i libri remainders si trovano anche online, cercali anche sulle catene come Amazon (dove sono scontati al 55%), ormai tutti i grandi negozi online hanno una sezione apposita.

3. Compra online

Anche se la legge Legge Levi ha depennato gli sconti perenni superiori al 15%, online si trova comunque questo sconticino che non è male e, in alcuni periodi, ci sono vendite promozionali per categorie ed editori anche fino al 25-30%, quindi come sempre tieni d’occhio Amazon alla sezione “offerte libri” e gli altri portali piccoli e grandi.

4. Compra e-book

Gli e-book hanno sempre prezzi inferiori rispetto al libro cartaceo, io non mi sono ancora convertita, ma se a te non da fastidio leggere su un e-reader è un’ottima alternativa risparmiosa, sul solito amazon c’è la sezione del Kindle Store dove ci sono offerte giornaliere e mensili e persino e-book gratis, anche questo spazio è da tenere d’occhio e io mi sono iscritta alla newsletter così ogni giorno mi arrivano le offerte.

LEGGI ANCHE  [articolo] Ecco l’alfabeto anti crisi

Non mi sono ancora convertita ma quando serve gli e-book li leggo anch’io Occhiolino

5. Prendi libri in prestito in biblioteca

Ogni città e ogni paese (anche quello dove abito io che è piccino picciò) ha una biblioteca, usala!

In biblioteca puoi perderti in mezzo ai libri e puoi prenderne in prestito (in genere 2-3 per volta) senza spendere assolutamente nulla.

Ti basta fare la tessera per avere accesso a tutto quel bendiddio, è una cosa da insegnare anche a bambini e ragazzi, in genere c’è una sala dedicata a loro ed è un posto magico dove si possono dimenticare tv e videogiochi.

6. Usa il Booksharing

Lo scambio di libri è un’altra idea geniale, anche in questo caso puoi trovare associazioni sul territorio che promuovono lo scambio di libri (e anche riviste) a costo zero, oppure puoi cercare i gruppi e siti online, ad esempio ti segnalo Acciobooks sia il sito che il gruppo su Facebook che proprio questa filosofia: serve a ricevere libri gratis!

Il booksharing lo puoi fare anche con amici e conoscenti, persino con i condomini del tuo palazzo o i residenti nella tua via cittadina, ogni idea può essere messa in pratica facilmente quindi via libera.

I miei segreti sono questi qui, tu che sistemi usi per risparmiare sui libri?

Raccontaceli nei commenti così possiamo copiarteli spudoratamente e continuare a leggere e leggere e leggere anche noi…