Tutti i segreti per organizzare la dispensa e i pasti di famiglia

Ti piace quello che scrivo? Condividilo...

kitchen-1224845_960_720.jpgOrganizzazione è la prima parola che trovi atterrando qui, in realtà l’idea è di puntare ad un tipo di organizzazione semplice per tutte noi, anche se lavoriamo fuori casa, che ci permetta di riuscire a far tutto in poco tempo e senza affanni.

La mia priorità è proprio questa e oggi voglio riunire tutti i trucchi e gli accorgimenti per riuscirci in tema di spesa, dispensa e pasti familiari.

Partiamo con la spesa, più la spesa è segmentata e più sarà complessa, disordinata e dispendiosa in termini di tempo, quindi per semplificare al massimo avendo una dispensa sempre efficiente e fornita dovremo dividere la spesa in tre step: la spesa settimanale, la spesa mensile e la spesa semestrale.

La spesa settimanale deve essere veloce e mirata ai soli prodotti deperibili come formaggi freschi, latte fresco, carne, salumi, ecc. ecc.

Questo tipo di spesa l’ideale è farlo in un unico negozio o in pochi negozi vicini, quindi che tu scelga i piccoli negozi vicinali o l’ipermercato ha poca importanza, basta che non ti venga in mente di scegliere negozi sparsi per tutta la città, se le differenze di prezzo sono minime e la qualità è sempre ottima scegli sempre di non spostare l’auto inutilmente.

Fai una lista della spesa ben dettagliata e non sgarrare salvo casi eccezionali.

Scegli un momento specifico della settimana in cui hai un’oretta di tempo e fai la spesa settimanale sempre in quei momenti, segnati proprio l’appuntamento sull’agenda o sulla lavagnetta di casa, fallo diventare un appuntamento fisso che puoi anche demandare ad un altro membro della famiglia e in quel caso sarà sempre una sua incombenza.

Tutto quello che compri  andrà dentro il frigorifero, tienilo sempre pulito ed elimina subito i cibi che da una settimana all’altra si sono deteriorati. Se i cibi sono della settimana precedente ma sono ancora buoni da mangiare cerca di tenerli davanti sui ripiani e usali prima possibile.

Seguimi anche su Facebook:

La spesa mensile funziona come quella settimanale, cambiano solo i tipi di prodotti da comprare.

A questo appuntamento puoi acquistare i formaggi stagionati, i salumi non deperibili come i salami, i surgelati, olio, latte a lunga conservazione, la pasta e il riso, la farina, biscotti e merendine e tutto quello che ha un tempo di conservazione medio o che comunque è meglio acquistare e utilizzare entro 1-2 mesi, quindi per le quantità da acquistare regolati sempre sul lasso di tempo dei 30 giorni circa, in modo che tra una spesa mensile e l’altra non ti manchi mai niente in dispensa.

Quello che avanza dal mese precedente va sempre messo davanti sui ripiani ed utilizzato per primo.

Anche in questo caso fai una lista dettagliata, separata da quella settimanale, scegli un momento del mese da dedicare a questa incombenza, segnalo sulla tua agenda e fallo diventare un appuntamento fisso e perfettamente pianificato.

La spesa semestrale è un’aggiunta alle due precedenti che io uso per tutti i prodotti non deperibili e che mi permette di rendere le altre due molto più snelle senza rischiare di rimanere senza qualche prodotto indispensabile.

Funziona in modo simile alle precedenti ma richiede un pochino più di tempo e di fatica fisica, quindi ancora una volta fatti una lista dettagliata e separata dalle altre due, scegli un momento del mese in cui hai 2-3 ore di tempo da dedicare a questa incombenza. Se puoi fatti accompagnare dal tuo compagno o da un figlio adolescente, soprattutto se la tua famiglia è numerosa.

utti i segreti per organizzare la dispensa e la spesa di famiglia

In questa lista ci stanno tutti i prodotti a lunghissima conservazione: tutto lo scatolame alimentare come pomodoro e conserve, tonno in scatola, detersivi, prodotti cosmetici e per il bagno, carta igienica e per la cucina, aceto, sale, zucchero e via così.

Come sempre nella dispensa metti quello che hai appena comprato dietro e le cose più vecchie davanti in modo da utilizzarle per prime, quando arrivi con la spesa nuova da sistemare prendi l’abitudine di controllare le scadenze, sui prodotti non deperibili la dicitura “da consumarsi preferibilmente entro…” non è tassativa quindi sappi che hai almeno altri 30 giorni (e in alcuni casi anche di più) di tempo per usare quel prodotto prima di doverlo eliminare.

Programma i pasti in modo da smaltire a breve termine tutti i prodotti più vecchi e per pianificare i pasti usa il mio planning.

Questo sistema l’ho sperimentato a lungo ed è quello che mi permette di non sprecare, di non affannarmi e di non rimanere senza tutto quello che mi serve in casa, anche con marito, bambini e ragazzi, provalo e vieni a raccontarmi nei commenti se funziona anche per te…

Questo post è offerto da Ortolina.

Rispondi