Igienizzante mani: più efficace se fatto in casa

Ti piace quello che scrivo? Condividilo...

Ogni volta che vado in treno o in autobus sento un sacco di scemenze dalle persone che mi trovo vicino.

Nei giorni scorsi ho assistito, mio malgrado, ad un dialogo sui “gel igienizzanti” per le mani, questo nome lo metto virgolettato di proposito…

Due ragazze intorno ai 20 anni disquisivano sul fatto che tali “gel igienizzanti” si debbano usare solo occasionalmente perché sono talmente efficaci che non solo eliminano tutti i batteri, ma addirittura proprio per la loro efficacia eliminano anche il primo strato di pelle.

L’unica cosa su cui sono in parte d’accordo è che si debbano usare con parsimonia, sono d’accordo solo in parte perché secondo me non si dovrebbero usare affatto per almeno 3 motivi e il più importante è che sono del tutto inefficaci!

Chi ha un minimo di conoscenze su pulizia e disinfezione sa che per eliminare i microorganismi dannosi purtroppo i disinfettanti da soli non bastano, neppure i più forti (e intendo quelli che non si possono usare sulla pelle) sono in grado di eliminare completamente batteri e virus, riescono solo ad abbassare la carica batterica.

Prendendo ad esempio l’INCI di un tipi Gel igienizzante mani si può capire facilmente che non somiglia neanche lontanamente ad un disinfettante:

Seguimi anche su Facebook:

INCI:
ALCOHOL DENAT. (solvente)
AQUA (solvente)
CARBOMER (stabilizzante emulsioni / viscosizzante)
PEG-75 ETHOXYLATED LANOLIN
TRIETHANOLAMINE (regolatore di pH)
IMIDAZOLIDINYL UREA (conservante)
DIMETHICONE COPOLYOL (antistatico / emolliente)
PROPYLENE GLYCOL (umettante / solvente)
BENZYL ALCOHOL (conservante / solvente)
or BENZYL ALCOHOL (Allergene del profumo / conservante / solvente)
METHYLCHLOROISOTHIAZOLINONE (Conservante)
PARFUM
LIMONENE (Allergene del profumo)
CITRAL (additivo)
or CITRAL (Allergene del profumo)
GERANIOL (additivo)
or GERANIOL (Allergene del profumo)
HYDROXYCITRONELLAL (Allergene del profumo)

L’ingrediente principale è l’alcool che non è un disinfettante (anche se in passato si credeva che lo fosse) ed inoltre è attivo solo ad alte concentrazioni, mentre nei gel igienizzanti è al primo posto ma ha comunque una concentrazione bassa. Il resto degli ingredienti sono tutti eccipienti inutili e, vedendo la quantità di semafori rossi e gialli dal biodizionario, anche potenzialmente dannosi…

Ecco come si crea un bisogno inesistente e si risolve il problema con un prodotto inutile ma venduto tantissimo, ecco come si sprecano i soldi facendosi anche del male!

Premesso che per eliminare virus e batteri nel modo migliore bisogna lavarsi le mani con acqua e sapone, esiste un’alternativa naturale e maggiormente efficace da portarsi dietro quando si è in giro e non si può accedere all’acqua, è guarda caso è un’alternativa semplice, naturale ed economica.

L’aceto ha un ottimo potere disinfettante, non fa male e se abbinato ad oli essenziali e ad acqua ossigenata diventa ancora più potente, con l’aceto si può preparare uno spray ottimo per abbassare la carica batterica sulle mani (e anche sulle superfici) in caso di emergenza.

Ingredienti:

– Aceto bianco o aceto di mele

– Acqua

– O.E. di tea tree

– bottiglietta spray da 100 ml

Riempi la bottiglietta con 49 ml di aceto e 49 ml di acqua, aggiungi 2 ml (40 gocce circa) di Olio Essenziale di tea tree.

Chiudi con il tappo e agita bene per favorire l’emulsione. Puoi spruzzare la miscela sulle mani quando non hai a disposizione acqua e sapone, oppure dopo esserti lavata le mani come misura ulteriore, però ricordati sempre di agitare la miscela prima di usarla per ripristinare l’emulsione.

Se vuoi potenziare al massimo l’effetto disinfettante dell’aceto puoi preparare un’altra boccetta spray uguale ma riempita con acqua ossigenata. Spruzza sulle mani prima la boccettina con la miscela di aceto e poi quella con acqua ossigenata.

Occhio alla pubblicità e a quello che dichiara e occhio alle psicosi create ad arte…

6 pensieri su “Igienizzante mani: più efficace se fatto in casa”

  1. io li odio profondamente i “gel igienizzanti”!!!! sono come i vari detersivi che da un po’ di tempo vanno di moda… “pulito senz’acqua”… detersivi per i pavimenti, per il bagno, etc. da usare da soli senza acqua e senza risciacquo. a me fanno un po’ schifo, devo dire la verità, non li userei mai, pensa un prodotto da usare sulle mani… blah… viva l’acqua!!! 🙂

  2. Attenzione perché il tea tree oil viene inattivato dall’aceto quindi perde tutte le sue proprietà antibatteriche. Forse dovevi fare l’igienizzante utilizzando l’alcool alimentare.

  3. @Serena: ma neanche per sogno, vi prego finiamola con sta storia che l’aceto inattiva qualunque cosa con cui viene a contatto, l’aceto è un acido debolissimo quindi non inattiva nessun olio essenziale, nè i detersivi!

  4. Il problema di questi articoli è che fanno controinformazione.
    L’alcool non solo igienizza, ma è tutt’ora l’ingrediente principale di igienizzanti
    e disinfettanti ospedalieri… guarda caso.
    Non solo si usano i saponi e detergenti disinfettanti a base alcoolica,
    (e non solo) ma se dopo la detersione si usano anche i gel igienizzanti
    avendo cura di sfregare bene le mani, l’efficacia è quasi totale nell’abbattere la carica
    batterica delle mani.
    Ovviamente l’ideale sarebbe di lavarsi molto bene le mani con acqua e sapone (strofinando
    bene per 1 minuto) ogni volta che si toccano oggetti e persone estranee,
    ma questo non è possibile sempre fuori casa,
    quindi anche senza lavarsi le mani è buona norma utilizzare gel disinfettanti
    con l’etichetta “presidi medici chirurgici” e non aceto e tea tree…..

    1. Mi spiace Morgana ma le tue informazioni non sono corrette e qui parlo da operatore sanitario.
      L’alcool disinfetta in parte (ad esempio non funziona sulle spore, su cui invece è attivo il tea tree) solo se usato puro ad una concentrazione del 70% e solo ed esclusivamente se le superfici su cui viene usato sono già pulite.

      Ovvio che la cosa migliore è lavarsi le mani con acqua e sapone e infatti se leggi meglio lo trovi scritto ben chiaro nel mio articolo ma quando acqua e sapone non ci sono se vogliamo trovare un’alternativa dobbiamo cominciare a ragionare invece di comprare cose inutili.

      I gel disinfettanti dovrebbero agire sulle mani sporche e usare alcool puro al 70% non fa certo un bell’effetto e infatti quello dei flaconcini non è puro per niente.
      Invece aceto e tea tree hanno un ottimo effetto contro virus, batteri e funghi e se si vuole aumentare ancora il potere disinfettante basta aggiungere alla miscela anche acqua ossigenata che insieme all’aceto forma acido peracetico che è un super-disinfettante anche se poi per noi in realtà non serve e l’aceto da solo con l’olio essenziale di tea tree (potente antibatterico e antisettico naturale) sono più che sufficienti.

      Aggiungi che i gel disinfettanti vengono venduti ad altissimi prezzi in relazione a quello che c’è dentro come valore reale (alcool denaturato come si vede nell’inci) ed ecco che hai una equazione che non torna, molto meglio fare da sé un disinfettante che ha lo stesso potere (se non di più), non contiene additivi chimici inutili ma ha un costo molto inferiore.

Rispondi