Macchina del Pane e Pasta Madre: pane semola riso e olive

Ti piace quello che scrivo? Condividilo...

Sono sempre in azione per sperimentare con la mia Pasta Madre liquida Rossella.

Lei va alla grande e quindi voglio provare vari metodi di cottura per trovare quello più veloce, semplice e con il minor consumo elettrico tra: Macchina del Pane. forno elettrico e fornetto per la pizza e panificati.

Il risparmio dipende dalla potenza massima degli elettrodomestici e dalla durata della cottura: la mia macchina del pane ha un consumo di 800 watt, il forno sta sui 2000 watt e il fornetto pizza è da 1200 watt.

Forno elettrico e macchina del pane più o meno hanno bisogno dello stesso tempo per cuocere un pane di analogo peso, il forno elettrico ci mette un pochino meno in cottura ma ha bisogno di un bel po’ di minuti di riscaldamento e la potenza assorbita è più del doppio. Il fornetto da pizza è molto veloce in confronto (ci vuole all’incirca la metà del tempo rispetto agli altri due sistemi) ma non sempre il risultato per i panificati è adeguato.

Penso proprio che la macchina del pane sia il sistema più economico e con risultato ottimo ma con il vincolo della forma “pan bauletto”.

Ieri ho fatto il primo pane con Pasta Madre nella macchina del pane ed il risultato è quello della foto, ottimo!

Seguimi anche su Facebook:

Ingredienti

– 150-200 gr. di pasta madre rinfrescata e al culmine della lievitatura (circa 3 ore fuori dal frigo dopo il rinfresco)

– 100 gr. di farina di riso

– 350 gr. di farina di semola rimacinata

– 2 cucchiai d’olio extravergine d’oliva

– 2 cucchiaini di sale (a me piace poco salato)

– 1 cucchiaio di miele

– 1-2 cucchiai di olive taggiasche (snocciolate) in olio extravergine

– acqua tiepida q.b.

Siccome la lievitazione con la Pasta Madre è più lunga rispetto a quella dei programmi della macchina del pane ho fatto l’impasto dentro ma poi ho spento la macchina e ho aspettato circa 6 ore (lasciando l’impasto dentro), in modo che la lievitazione fosse completata, poi ho tolto il cestello in modo che la macchina facesse l’impasto a vuoto, ho fatto ripartire un programma veloce (sulla mia macchina si chiama EXPRESS) e dopo il tempo di impasto ho rimesso a posto il cestello, ho lasciato lievitare ancora per i 30-40 minuti previsti dal programma e poi è partita la cottura.

La procedura è perfetta, il pane è più che raddoppiato ed è morbido e ben alveolato, con alveoli piccoli ma numerosissimi com’è giusto che sia nel pan bauletto.

Ho messo prima la pasta padre nel cestello, poi la farina, l’olio e le olive , il miele e solo per ultimo il sale.

Ho aggiunto circa 150 ml di acqua e quando è partito l’impasto ho aggiunto acqua fino ad ottenere una pasta morbida e lucida.

La mia macchina del pane con il programma EXPRESS ha fatto 12 minuti di impasto. Poi ho spento la macchina (intorno alle 14,00) e ho lasciato lievitare dentro (coperchio chiuso ovviamente) fino alle ore 20,00 senza toccare più niente. Non è stato necessario fare un doppio impasto.

Alle 20,00 è partita la fase di cottura per 65 minuti, nelle prime fasi il pane è cresciuto ancora, e terminato il tutto pane pronto e perfetto per questa mattina a colazione 😀

IMG_3167

Rispondi