Ricette piemontesi: la salsa verde o bagnetto verde piemontese

Ti piace quello che scrivo? Condividilo...

bears-garlic-748542_640-002

Una ricetta che adoro ed era tantissimo che non facevo è il bagnetto verde.

Ricetta veloce e semplice, tipica piemontese dove viene chiamata “bagnet vert” in dialetto

Si accompagna a tante preparazioni, in particolare alla carne del bollito, verdure (perfetta sui pomodori tagliati a metà), pane tostato, patate bollite, tomini freschi di latte vaccino o di capra, ecc. ecc.

Per prepararla le nonne e mamme usavano la mezzaluna, adesso si fa anche con il frullatore ad immersione così si riducono i tempi, l’unica accortezza è di dare brevi impulsi all’attrezzo in modo da non scaldarla, altrimenti si rovina.

Ingredienti

2 mazzi di prezzemolo

1/2 spicchio d’aglio

Seguimi anche su Facebook:

4 cucchiai di aceto di vino bianco

un pugnetto di mollica di pane raffermo

4-5 capperi sotto sale ben sciacquati

2 acciughe dissalate e diliscate

1 tuorlo sodo (facoltativo, se non lo metti il bagnetto verde sarà più leggero)

olio extravergine d’oliva

sale e pepe a piacere

La prima cosa da fare è bagnare la mollica di pane con l’aceto, metti nel bicchiere la mollica bagnata con tutti gli altri ingredienti puliti e frullate a brevi impulsi con il minipimer.

Prima dell’ultimo impulso con i frullatore aggiungete un po’ di olio extravergine a filo fino ad ottenere una salsina non troppo tritata ma morbida e vellutata.

Prima di servire lasciala riposare in frigo per 30-60 minuti.

Si conserva in frigorifero per 2-3 giorni sempre coperta da un filo di olio extravergine e in contenitore di vetro chiuso ermeticamente o con la pellicola.

Rispondi