11 regole contro lo spreco domestico di cibo

Ti piace quello che scrivo? Condividilo...

11 regole contro lo spreco domestico di ciboMa lo sai che lo spreco di cibo ci fa buttare ogni anno 1,3 miliardi di tonnellate di cibo?

Questi sono i numeri incredibili che riguardano lo spreco alimentare mondiale, la cosa ancora più incredibile è che di questa montagna in Europa ben il 42% dello spreco avviene nelle nostre case, il 39% nella produzione e solo il 5% tra distribuzione e vendita.

Quindi abbiamo la facoltà di ridurre sensibilmente lo spreco migliorando la gestione del cibo direttamente in famiglia, nel nostro piccolo possiamo fare tanto!

Vediamo cosa possiamo fare praticamente, 11 consigli facili per sprecare meno e risparmiare di più:

1. Compra solo il necessario

Lo so che le offerte dei supermercati, 3×2 e affini, sono allettanti ma se non hai una famiglia extra large spesso ti inducono a comprare più del necessario e lo spreco è probabile perché prima di poter consumare tutto arriva la scadenza.

Non lasciarti abbindolare e compra solo quello che sei sicuro di consumare in tempi ragionevoli.

2. Prepara accuratamente (e sempre) una lista della spesa

Seguimi anche su Facebook:

La lista della spesa, insieme al consiglio di non andare a fare la spesa quando sono affamata, è uno dei consigli a cui non rinuncio mai. Addirittura ho preparato una lista della spesa “ragionata” che stampo e compilo ogni settimana e l’ho anche messa a disposizione qui sul blog, la puoi scaricare da questo post e poi mettiti ad usarla regolarmente anche tu.

3. Pianifica i pasti della settimana in anticipo

Insieme alla lista della spesa da scaricare e stampare del punto precedente io uso sempre il planning per pianificare  menu settimanali di famiglia, anche questa cosina utile la puoi scaricare qui gratis e poi usarla per evitare gli sprechi ma anche il panico dell’ultimo minuto, quando tutti stanno tornando a casa e tu non ha nessuna idea di cosa preparare per cena…

4. Tieni sotto controllo le date di scadenza

Ecco qui un altro planning che più utile non si può,  quello che ho preparato per organizzare il freezer e tenere sotto controllo le date i scadenza di tutto quello che contiene, ovviamente si può usare uguale identico anche per il frigorifero e la dispensa.

Lo puoi scaricare qui e poi compilarlo religiosamente ed appuntarlo sulla porta del frigorifero, così non scapperà più una scadenza per nessun motivo e sarà anche più facile preparare i menu settimanali usando per prime le cose più datate.

5. Conserva ogni cibo nel modo giusto

C’è quello che deve essere conservato in dispensa fino all’apertura e poi riposto in frigo, quello che può restare in dispensa ben chiuso anche dopo l’apertura e poi quello che deve andare immediatamente in rigo ed essere consumato in tempi brevi.

Impariamo a conoscere le caratteristiche di quello che compriamo e facciamone tesoro, per tutti i dubbi le modalità di stoccaggio e conservazione sono scritte sulle etichette, anche loro da leggere, seguire e tenere a mente.

6. Impara a mettere gli alimenti nel frigorifero nel modo giusto e alla giusta temperatura

Anche il frigorifero ha un suo ordine ben preciso e non tutti sono uguali, quindi istruzioni alla mano impariamo qual è il ripiano adatto per ogni cosa e quali sono le temperature di riferimento, in questo modo non possiamo più sbagliare.

Occhio anche a tenere ben separati i cibi cotti da quelli crudi e di tenere la temperatura del frigorifero mai superiore ai 4-5 gradi, se in estate ho dubbi sui gradi effettivi raggiunti all’interno faccio tesoro del termometro apposito, in questo modo so sempre che è tutto ok.

7. Congela quello che non riesci a consumare subito

Alimenti surgelati e congelazione casalinga possono salvarti dallo spreco, lo sapevi? Persino un’azienda come Findus sta promuovendo la campagna iFREEZE per cercare di limitare questo spreco parlando sia della surgelazione industriale che della congelazione domestica all’Expo.

I dati oggetivi dello spreco in Italia sono questi:

  • si sprecano mediamente 450 euro per famiglia ogni anno!
  • il risparmio consentito dalla surgelazione/congelazione può essere del 47%, quindi 210 euro all’anno

Facciamo buon uso della congelazione e dei cibi surgelati e se hai bisogno di consigli ne ho scritti un bel po’ in questi articoli.

8. Impara le ricette che ti permettono di riutilizzare avanzi e scarti

Negli ultimi anni sono usciti un sacco di blog e di libri che insegnano a riutilizzare scarti e avanzi, né più né meno di come facevano le nostre nonne che erano molto più accorte di noi e non sprecavano niente.

Ti lascio qui sotto una selezione dei libri a tema che preferisco.

9. Controlla e pulisci regolarmente la dispensa per evitare infestazioni di insetti

Formiche, farfalline, vermetti e insetti vari possono infestare la dispensa!

L’unico modo per evitarli è imparare a conservare nel modo giusto e controllare e pulire regolarmente i ripiani.

10. Controlla e pulisci regolarmente il frigorifero per evitare la contaminazione di muffe e batteri

Idem per il frigorifero, anzi è ancora più importante non lasciare cibi in cattivo stato di conservazione ma eliminarli immediatamente e pulire regolarmente con acqua, aceto e oli essenziali antibatterici (perfetto il limone) pareti, ripiani e guarnizioni.

11. Se mangi fuori porta a casa gli avanzi

Ristorante, paninoteca ma anche il bar, quando andiamo a mangiare fuori ricordiamo di chiedere sempre un sacchettino per portare a casa gli avanzi, quella che si chiama comunemente “doggy bag” è un piccolo passo per evitare gli sprechi.

Io porto via anche le bottiglie non terminate, buttare le bevande è sempre uno spreco da evitare.

Lo sai che puoi fare in casa il pesto fresco, congelarlo e poi averlo pronto e perfetto come appena fatto tutto l’anno? Scopri come QUI=> http://www.casaorganizzata.com/2014/04/come-congelare-il-pesto-fatto-in-casa-per-averlo-sempre-pronto/Findus. Il Sapore della Vita e Your Brand Camp stanno promuovendo una campagna a favore dei cibi surgelati e congelati (in casa) che si chiama #iFREEZEPerchè? Per educare le famiglie a limitare lo spreco di cibo, in un anno 450 euro per famiglia se ne vanno in fumo in questo modo ma il risparmio possibile con surgelazione/congelazione è addirittura del 47% che sono 210 eurini.

Posted by Casa Organizzata on Mercoledì 8 luglio 2015

Questo post nasce da una vera conversazione e collaborazione con Findus su own your conversation

Rispondi