Il 6 aprile è il #CarbonaraDay, lo sapevi?

Uno dei piatti di pasta più amati sia da noi italiani che all’estero ha il proprio giorno nazionale e quindi ecco che ti racconto come si fa la carbonara perfetta.

Come la pasta cacio e pepe anche la carbonara ha pochi ingredienti e sembra semplice, ma basta fare anche un solo piccolo errore per rovinarne la poesia.

Se conosci bene i passaggi, bastano 15 minuti per fare un primo strepitoso.

In realtà la storia di questo piatto è lunga e complessa, ci sono varianti antiche che farebbero rizzare i capelli in testa ai puristi di oggi…

Tuttavia la ricetta considerata “perfetta” al giorno d’oggi è stata in qualche modo codificata come base, a cui poi si possono fare varianti ed aggiunte infinite.

Seguimi anche su Facebook:

Dalla vegana a quella di pesce passando per migliaia di idee anche molto originali.

Gli ingredienti che ti servono (per 4 persone) per la carbonara tradizionale sono solo cinque più il sale:

– 350 gr. di spaghetti (mettine anche 380-400 se ti piace abbondante e se vuoi cambiare formato, e usare una pasta corta, prova i maccheroni)

– 200 gr. di pecorino romano

– 200 gr. di guanciale

– 4 tuorli

– pepe

– sale

LEGGI ANCHE  Ricette veloci: piselli da leccarsi i baffi

1. Prima di tutto metti sul fuoco una pentola di acqua e, mentre arriva a bollore, taglia il guanciale a striscioline o cubetti spessi circa 1 centimetro, eliminando la cotenna.

2. Fallo saltare in una padella calda senza altri grassi, il grasso del guanciale si deve sciogliere e va messo da parte per amalgamarlo dopo al resto del condimento.

3. Sbatti i tuorli con uno sbattitore elettrico (oppure a mano energicamente) per 50-60 secondi.

4. Fai lessare gli spaghetti.

5. Mentre cuociono unisci il grasso del guanciale con i tuorli e sbatti ancora per un minuto circa, poi aggiungi pepe abbondante e 3/4 del pecorino grattugiato al composto.

Monta ancora per un minuto circa.

6. Riaccendi il fuoco sotto alla padella con il guanciale.

7. Scola gli spaghetti con il forchettone lasciandoli belli umidi  e mettili in una terrina capiente con il composto di uova, mescolando bene per qualche secondo, in modo da amalgamare tutto il condimento e rendendo la pasta bella cremosa.

8. Spegni il fuoco sotto al guanciale e aggiungilo alla pasta, termina con altro pepe e il restante pecorino.

Oggi gli hashtag #CarbonaraDay e #CarbonaraChallenge vanno per la maggiore e il dibattito su questo piatto meraviglioso si snoda tra chef, addetti ai lavori, foodblogger e comuni mortali con foto di carbonara fumante e disquisizioni sul futuro della ricetta.

LEGGI ANCHE  Lavoretti di Pasqua: idee dagli anni passati

Se vuoi partecipare i social sono tutti un fermento, io invece vado a pranzare (con la carbonara tradizionale, off course!).