come smacchiare i contenitori di plastica da frigo

Questo è un argomento spinoso, scommetto che è successo anche a te e non sei riuscita a trovare rimedio alle macchie di unto dei contenitori tipo Tupperware.

La plastica purtroppo è porosa e alcuni cibi la macchiano in modo profondo, la prima cosa per ovviare al problema è di prevenirlo!

Il sistema più semplice per non trovare mai più un contenitore da frigo macchiato è di sostituirli tutti con i contenitori in vetro, anche di riciclo.

Il vetro non assorbe nessun tipo di colore odi sostanza e, per questo motivo, oltre a non temere le macchie è anche molto più igienico e più ecologico.

La seconda cosa importante che devi sapere per evitare le macchie indelebili (soprattutto del sugo di pomodoro che è acido), prima che si formino, è che usare i contenitori di plastica per scaldare sughi e cibi vari nel microonde espone i contenitori ad un doppio stress, tra il calore e i raggi del forno le macchie diventano completamente indelebili e non c’è più modo di smacchiarle.

Quindi per il futuro travasa i sughi e le pietanze da scaldare in contenitori di vetro o di ceramica adatta al microonde e tieni i contenitori di plastica solo per il frigo o per conservare a temperatura ambiente.

Seguimi anche su Facebook:

Un trucco che suggerisce qualcuno (ma io non l’ho provato) è di spruzzare l’interno del contenitore con uno spray antiaderente per le teglie della cucina prima di mettere dentro cibi che macchiano molto come sughi di pomodoro, curry e affini.

LEGGI ANCHE  [articolo] Come pulire oggetti in pelle

In questo modo lo spray funge da barriera e i coloranti del cibo non penetrano nella plastica. Se provi dimmi come va…

Se le macchie ci sono già e vuoi provare ad eliminarle usa una miscela densa con alcool, acqua ossigenata a 10 volumi e bicarbonato e passala sulle macchie, meglio ancora se riesci a tenerla sopra le macchie per alcuni minuti.

In alternativa puoi fare così: usando i guanti passa sulle macchie un po’ di acqua ossigenata a 20 volumi senza altre aggiunte e se vedi che persistono lasciandola agire sulle macchie (con del cotone o una pezzuola) per alcuni minuti.

Dopo la fase di smacchiatura rilava accuratamente i contenitori, con acqua e sapone per i piatti, in modo da eliminare tutte le sostanze.

C’è chi consiglia di usare la candeggina, probabilmente funziona, ma io te la sconsiglio proprio perché la plastica tende ad assorbire quello con cui viene a contatto, anche sciacquando e lavando poi il contenitore è probabile che alcuni residui di candeggina rimangano e possano contaminare i cibi che ci metterai dopo.

Io evito accuratamente su piatti e stoviglie ogni sostanza che fa male, quelle che ti ho consigliato sono innocue, la candeggina invece no ed è anche anti-ecologica.

Tu hai trovato qualche altro sistema per smacchiare i contenitori di plastica?

Raccontacelo nei commenti e ne faremo tesoro Sorriso

LEGGI ANCHE  Lavori del planning stagionale: sbrinare il frigorifero

Altre cose da leggere: