Liberarsi dal superfluo: Ecolocal, idea da importare

Ti piace quello che scrivo? Condividilo...

Oggi sono incappata casualmente in un articolo del blog Marrai A Fura che parla di un’iniziativa nata a Siviglia, in Spagna: ECOLOCAL.

Ecolocal è un gruppo di persone che amano l’ambiente e che portano avanti tante iniziative a tema, primo fra tutti il negozio dove non servono soldi, si porta quello che non serve più (in buono stato e funzionante) e si può prendere quello che invece può essere utile. Non è un baratto perché si può anche solo prendere oppure solo portare, è un sistema ancora più avanzato di condivisione e riuso, geniale!

Dopo aver creato il gruppo su Facebook “RICICLO CON SCAMBI E BARATTI” e mentre sto cercando di organizzare un GAS nella mia città (mamme savonesi se ci siete fatevi avanti!) ecco che questa idea mi piace talmente tanto che sto pensando di importarla anche qui, è troppo bella e troppo moderna per non cogliere la palla al balzo.

Quanto sarebbe bello avere un “negozio” del genere in ogni città e paese?

2 pensieri su “Liberarsi dal superfluo: Ecolocal, idea da importare”

  1. sarebbe fantastico! ma credi che non ci sarebbe qualche furbetto che viene a prendere e magari porta a rivendere ai mercatini dell’usato? dovremmi prima eliminare i mercatini dell’usato (non me ne vogliano…) e poi avere una rete di ECOLOCAL in tutte le citta’. Nelle parrocchie, in ambienti comunali, circoli privati… qualcuno avra’ un garage vuoto?
    Forse in questo modo ce l’avrei anche io… svuotando il mio!

Rispondi