Quando i panni escono dalla lavatrice, o dal lavaggio a mano, dentro le fibre si nascondono ancora un bel po’ di residui di detersivo e di ammorbidente.

I residui di detersivo non fanno bene alla nostra salute

Questi residui si trasferiscono alla nostra pelle e poi al resto dell’organismo quando indossiamo i vestiti, quando ci asciughiamo con gli asciugamani, ecc. ecc.

Toglierli del tutto è impossibile, ma ci sono piccoli accorgimenti per limitarli al minimo, oltre alla scelta di usare detersivi e detergenti il più possibile ecologici.

Riduci la quantità di detersivo

La prima cosa da fare per ridurre questi residui e di diminuire drasticamente la quantità di detersivo che usiamo, io stessa ho molta difficoltà a fare questa piccola operazione perché mi sembra impossibile che un solo cucchiaio di detersivo possa essere sufficiente a pulire e deodorare bene il mio bucato.

Ovviamente mi sbaglio e sono vittima del “se poco va bene, tanto è meglio”, è il mio subconscio che mi gioca strani scherzi ma ridurre la quantità indicata sui flaconi di detersivo è davvero la prima mossa da fare. Oltretutto il detersivo in eccesso rovina e sporca irrimediabilmente anche lavatrice e tubature, senza contare il risparmio economico ed ecologico.

LEGGI ANCHE  Ricetta faidate: nutrire le unghie e ammorbidire le cuticole

Riduci (o elimina) l’ammorbidente

La seconda mossa è di ridurre drasticamente (o ancora meglio eliminare) l’ammorbidente.

Seguimi anche su Facebook:

Se usi ancora i detersivi industriali per lavare però ti devo dare una brutta notizia: ridurre il detersivo ed eliminare l’ammorbidente non è ancora sufficiente per debellare completamente questi benedetti residui che restano anche dopo l’asciugatura.

Aggiungi bicarbonato all’ultimo risciacquo

Una soluzione che aiuta è quella di aggiungere il bicarbonato all’ultimo risciacquo sia a mano che in lavatrice.

Come eliminare i residui di detersivo dal bucato

Le dosi sono di 3 cucchiai ogni 5 litri di acqua, in lavatrice la dose sarà doppia, quindi 6 cucchiai messi direttamente nel cestello.

Per renderti conto di quello che il bicarbonato aiuta ad eliminare dai tessuti puoi fare facilmente una prova empirica: prendi un asciugamano pulito, di quelli che hai già riposto nell’armadio pronti da usare, mettilo a bagno in 5 litri di acqua calda a cui avrai aggiunto i 3 cucchiai di bicarbonato ben sciolti, dopo pochi secondi si cominciano a vedere i residui che escono fuori sotto forma di una patina bianca e saponosa sulla superficie dell’acqua.

Purtroppo neppure questo è sufficiente a togliere i residui completamente ma da già un bell’aiuto e ha un costo molto limitato oltre ad un impatto ambientale praticamente nullo.

Se decidi di provare vieni a raccontarmi le tue impressioni su questo piccolo rimedio casalingo e buon lavoro.

LEGGI ANCHE  [benessere] illumina la tua giornata