Trucco infallibile come eliminare l'odore di pipì di cane, gatto (anche umana)

Se vivi con degli animali domestici ti sarà successo sicuramente di trovare ricordini in giro, anche solo occasionalmente danno fastidio vero?

Anche se non hai cani e gatti in famiglia ti può capitare di dover pulire e deodorare dove qualcuno ha fatto pipì sul pavimento, tra l’altro cani e gatti tendono a sporcare nuovamente dove sentono odore di urina, quindi pulire e deodorare è molto importante.

Se tu non senti più l’odore è possibile che loro, i nostri amati quattrozampe, lo sentano ancora quindi ci vuole un sistema davvero efficace e che non rischi di rovinare.

Io che ho animali da sempre ho dovuto per forza di cose trovare il sistema giusto, non che succeda spesso, anzi succede molto di rado ma se capita sono pronta Occhiolino

In realtà il sistema è molto semplice, basta conoscere i 4 passi da fare, e va bene sia per le zone interne della casa, sia per terrazzi, balconi o qualsiasi posto all’aperto.

Per prima cosa NON USARE CANDEGGINA O AMMONIACA, questi detersivi oltre ad essere molto inquinanti hanno un odore che attrae gli animali, quindi evitali.

Seguimi anche su Facebook:

La cosa che devi fare subito è asciugare con carta assorbente l’urina.

Io uso carta assorbente leggermente umida, tiro su tutto il liquido (con i guanti ovviamente) e butto nel sacchetto dell’umido che tengo sempre sul terrazzo.

Se la macchia è già asciutta bagnala bene, assorbi tutta l’acqua e ripeti finché la carta assorbente non si macchia più di giallo e poi passa al secondo passo.

LEGGI ANCHE  Acqua ossigenata: tutti gli usi alternativi

Il secondo step è quello di lavare con acqua e sapone e risciacquare molto bene.

Questo punto è più facile da fare se l’urina è all’aperto, meglio ancora se dopo puoi sciacquare a sguazzo, se è in casa usa un sapone non troppo schiumogeno (va benissimo il Marsiglia liquido), sciacqua con una spugna e più acqua possibile.

Poi asciuga.

Il terzo step è di spruzzare sulla macchia un po’ di alcool denaturato.

Dopo la fase di pulizia con il sapone questo è il vero sistema per deodorare, l’alcool elimina l’odore di urina e in più per un po’ di tempo dopo il trattamento funziona come deterrente perché da fastidio all’olfatto finissimo degli animali.

Il quarto ed ultimo step è di passare un po’ di carta assorbente umida per eliminare l’eccesso di alcool e far sì che il tutto asciughi più in fretta.

Se l’odore fosse davvero molto forte, come quello della pipì di gatti maschi non castrati, quella pipì con un odore acre con cui segnano il territorio, puoi aggiungere all’alcool una goccia di olio essenziale di eucalipto o di verbena, per aumentare l’azione deodorante e disinfettante.

Se il gatto non castrato è tuo ti consiglio di farlo sterilizzare, se gli vuoi bene è il modo migliore per farlo vivere felice a lungo (e contemporaneamente evitare le spruzzatine di pipì che puzza), se è del tuo vicino idem, digli che se gli vuol bene è la cosa migliore.

LEGGI ANCHE  Gratis una copia omaggio della rivista Pet Family dedicata agli animali domestici

Ultima cosa: se il tuo gatto ha iniziato a sporcare fuori dalla cassetta controlla e prova a cambiare la sabbietta igienica (spesso il problema sta proprio lì) e portalo dal veterinario per ascludere problemi di salute.