Almanacco di Luglio per la Casa

Ti piace quello che scrivo? Condividilo...

Almanacco di Luglio per la Casa

Ci siamo, è arrivato anche luglio con il caldo ideale per andare al mare o a fare passeggiate in montagna.

Puntuale come sempre ecco l’almanacco per la casa dedicato al settimo mese del calendario.

Conta 31 giorni ed è il mese di massima fioritura e raccolta di frutti ma il frutto che più lo rappresenta è l’albicocca, quest’anno il mio adorato albicocco non ha neppure un frutto ma questa è un’altra storia.

Tra i frutti del mese, oltre all’albicocca, troviamo: ciliege, anguria, fichi, fragole, lamponi, mela, melone, mirtilli, pesca, ribes, susine, prugne e kiwi.

Anche la verdura di stagione è ricchissima: basilico (per un pesto strepitoso) carote, cetriolo, fagiolini, fagioli, aglio, fave, fiori di zucca, melanzana, lattuga, peperoni, pomodori, radicchio, patate novelle, rape, ravanelli, rucola, e zucchine.

Visto che il basilico è perfetto è il momento di autoprodure pesto alla genovese con ingredienti freschi e genuini che si può usare entro qualche giorno (tenendolo in frigorifero coperto di olio) oppure congelarlo e usarlo durante tutto l’anno per fare ricettine di tutti in tipi e non solo per condire la pasta.

Con le pesche si possono fare dolci freschi e buonissimi come la vellutata.

Seguimi anche su Facebook:

L’estate è anche il momento giusto per imbiancare le pareti che ne hanno bisogno e se è il caso fare i trattamenti antimuffa, io ho passato alcuni anni fa questo trattamento autoprodotto su due interi muri e parte di soffitto e la muffa non è ancora rispuntata, risultato che non avevo mai ottenuto con i più blasonati trattamenti industriali. Niente sostanze chimiche dannose ma solo ingredienti naturali semplici da trovare ed economici.

Il proverbio che ho scelto questo mese parla della correlazione tra pioggia estiva e raccolto:

Se piove tra luglio e agosto, piove miele, olio e mosto.

La curiosità invece riguarda il lancio del Walkman della Sony, che è avvenuto proprio il 1° luglio 1979 e ha rivoluzionato il modo di sentire la musica in tutto il mondo…

Rispondi