come fare il certotto al miele contro tosse e catarro

Torno a parlare di miele, anzi ancora di miele di Manuka per raccontarti cos’è, a cosa serve e come si usa il cerotto al miele contro tosse e catarro.

Tosse e catarro sono la dannazione di tutte le mamme, soprattutto quando i bambini sono ancora piccoli e vulnerabili alle infezioni respiratorie.

Tra scuola materna e primi anni delle elementari ho passato settimane con i bambini a casa e una grande ansia per tutti i problemi respiratori immaginabili e possibili, anche i pellegrinaggi al Pronto soccorso Pediatrico non ce li siamo fatti mancare e pensare che ho potuto tenerli a casa dal Nido…

Per fortuna crescendo le cose cambiano, diventano molto più forti e le infezioni respiratorie diventano rare, però anche adesso che sono adolescenti tra ragazzi e adulti qualche episodio fastidioso arriva e il cerotto al miele è un rimedio semplice ed efficace da affiancare alle cure più tradizionali dai 18 mesi in su.

La tosse in realtà è una reazione di difesa dell’organismo, che cerca di espellere virus e microorganismi nocivi e anche muco e catarro, quindi sopprimerla con farmaci da banco (che hanno vari effetti collaterali) non è una cosa saggia, soprattutto nei bambini.

Resta il fatto che è un sintomo fastidioso che può disturbare il sonno, dare spossatezza e far arrivare addirittura al vomito quando è particolarmente forte.

Seguimi anche su Facebook:

Il cerotto al miele di Manuka in un certo senso sostituisce l’impacco decongestionante che ci faceva la mamma negli anni ‘70 con il Vicks Vaporub (di cui puoi trovare una versione naturale e sicura da auto-produrre in casa cliccando qui) ma in più sfrutta la potente azione antimicrobica ed espettorante del miele di Manuka (si può fare anche con il miele normale ma l’efficacia è inferiore).

LEGGI ANCHE  Patatine fritte in olio extravergine di oliva sono antiossidanti

Pensa che questa ricetta fatta con il miele normale e non quello di Manuka che la rafforza, si dice, arrivi dall’antico Egitto.

Gli ingredienti sono molto semplici, l’unico più costoso è proprio il miele di Manuka (che puoi conoscere meglio cliccando qui), ecco cosa ti serve:

miele di Manuka MGO400

– farina

– olio di cocco

– zenzero fresco grattugiato (facoltativo)

– garza e cerotto traspirante

In una ciotolina versa 1 cucchiaio di miele, un cucchiaio di farina, la punta di un cucchiaino di olio di cocco e un pizzico di zenzero fresco grattugiato.

Lo zenzero è facoltativo ma anche lui ha la proprietà di lenire tosse, mal di gola e decongestionare.

Miscela bene il tutto e aggiungi poca farina se resta ancora troppo liquido.

Spalma il cataplasma sul torace, due dita sotto la gola, proprio come vedi nella foto in alto e copri con garza e cerotto in modo da fermare bene il tutto ed evitare che esca fuori.

Lascia agire per 2-3 ore e poi togli tutto.

Se ti avanza un po’ di miscela puoi coprire con la pellicola e conservarla in frigorifero per riutilizzarla entro 24 ore.

Tosse e congestione tendono a sparire in breve tempo ma se applichi il rimedio su un bambino tienilo sempre controllato, l’impacco non fa male ma se i sintomi non passano è sempre bene chiamare il medico per valutare eventuali altre cure.

LEGGI ANCHE  Balsamo naturale lucidante e districante fai da te

Le uniche controindicazioni del cerotto al miele di Manuka sono: allergia o intolleranza al miele, alla Manuka o agli altri componenti della miscela, età inferiore ai 18 mesi.

Se lo provi vieni a raccontarmi come va, per noi è quasi miracoloso.