La lavastoviglie è un elettrodomestico che io reputo utilissimo e, se è della nuova generazione, è anche ecologico però è anche importante usarla al meglio sia per inquinare il meno possibile sia per ottenere i migliori risultati di lavaggio.

 

– quando non è in funzione lascia lo sportello aperto (o anche socchiuso) per evitare condensa che può dare origine a muffa e cattivo odore.

 

– tieni controllata la guarnizione del portellone, deve essere sempre pulita ed integra.

 

– il filtro deve essere pulito e sciacquato almeno settimanalmente per evitare che ridistribuisca lo sporco nei lavaggi successivi.

Seguimi anche su Facebook:

 

– il detersivo per la lavastoviglie è molto inquinante, se usi quello tradizionale mettine sempre una dose leggermente inferiore soprattutto se l’acqua nella tua zona non è dura. L’alternativa è usare il detersivo fai da te.

– anche il brillantante è molto molto inquinante, anti ecologico, antieconomico e, soprattutto, è del tutto superfluo. Se vuoi fare una scelta ecologica sostituiscilo con aceto di mele oppure eliminalo, i tuoi piatti, i tuoi lavaggi e la tua lavastoviglie non ne risentiranno, io non lo uso più da anni e non è cambiato nulla nell’efficacia dei miei lavaggi e la lavastoviglie funziona perfettamente.

 

– anche il sale è superfluo però almeno non è inquinante 😉

 

– fai attenzione a come inserisci il carico, contenitori e bicchieri vanno sempre a testa in giù per evitare che si riempiano con un conseguente mancato risciacquo ed il rischio di bagnare in giro quando apri lo sportello, gli oggetti di plastica non vanno in prossimità della resistenza perché rischiano di fondersi e rovinarsi, ecc.