Ecomamme: il rimedio miracoloso per i traumi

Ti piace quello che scrivo? Condividilo...

Oggi mi è successo un piccolo incidente "domestico", l’ho scritto virgolettato ed appena ti racconto cosa mi è successo capirai perché 😉

Leon, mio figlio più piccolo (5 anni) voleva un pezzetto di cioccolato poco tempo prima di cena, gli ho accordato un piccolo assaggio ma so che lui mi frega e poi ne mangia un pezzo grosso e non volevo che si rovinasse l’appetito, così ho avuto la brillante idea di darglielo io mettendo la mano in mezzo, in modo che non riuscisse a mordere oltre un certo limite, però lui non si è accorto ed ha morsicato il mio dito mignolo proprio sull’unghia e visto che il "cioccolato" non cedeva ha affondato bene i denti cercando di romperlo! Peccato che non fosse il cioccolato ma il mio dito e che io, prima di riuscire ad articolare un suono ho lasciato passare alcuni secondi, così mi sono presa un bel mozzicone forte…

Sono solo due gli accorgimenti miracolosi che mi hanno evitato di avere una bella falange viola e gonfia come un palloncino e che hanno limitato proprio al minimo il dolore:

1. il ghiaccio messo immediatamente

2. l’olio essenziale di lavanda (concentrazione al 30-40% in olio carrier)

Credo di aver già parlato dell’O.E. di lavanda, e se non ne ho parlato qui ne ho scritto molto su Aromaterapia Professionale, è un rimedio molto versatile che ogni famiglia dovrebbe avere sempre in casa, è uno dei pochissimi oli essenziali che possono essere usati puri anche per i bambini ed è letteralmente miracoloso per i traumi e per le scottature.

Seguimi anche su Facebook:

Per fortuna io ce l’ho sempre, adesso non ho livido, non ho gonfiore e il dito è un po’ indolenzito e con poco dolore, tutto è bene quel che finisce bene :mrgreen:

4 pensieri su “Ecomamme: il rimedio miracoloso per i traumi”

  1. certo che mettere le dita tra la cioccolata ed i dentini bramosi… 😀
    per fortuna che alla fine è andato tutto bene e la lavanda ha fatto il miracolo
    prossima volta meglio tagliare prima la cioccolata (i morsi che mi sono già presa per cose del genere non si contano, ma per fortuna il mio nano ha ancora solo 3 anni e la forza è relativa…)

  2. Peccato non averlo saputo prima …. o forse meglio scrivere “dopo” la chiusura della porta del bagno della scuola materna sull’unghia del dito medio della mia Piccola Peste di Casa 🙁 … è da un bel pò di settimane che ha una parte dell’unghia nera … mi devo preoccupare?? O posso usare questo OE anche a così tanta distanza dal fattaccio?
    Grazie e buona giornata!

Rispondi