Come neutralizzare la puzza della cimice, il mio rimedio infallibile e testatoIeri sera ho avuto un brutto incontro con una cimice!

Non è una novità, anche se devo dire che sono abbastanza fortunata perchè non ho l’invasione in terrazzo, altri amici e conoscenti che vivono solo a distanza di qualche chilometro sella passano molto peggio.

Io vivo al limitare del bosco senza orti o frutteti intorno, le cimici ci sono ma non sono tantissime.

I miei cani appena ne notano una sulle piastrelle bianche del giardino se le mangiano di gusto, se vengono sporcati dall’odore non lo so, se succede resta in bocca e non diffondono la puzza all’esterno, per fortuna…

Malgrado questo sono già mesi che ogni volta che ritiro i panni stesi devo fare estrema attenzione a non portarmene 8-10 in casa.

Anche se sbatto bene ogni capo, e anche se ho le zanzariere, qualcuna riesce comunque ad entrare, in genere restando ben ancorata ai tessuti.

Quella di ieri sera ha fatto proprio così, ho controllato ancora i pantaloni della tuta prima di indossarli ma non mi sono accorta che ce n’era una dentro la gamba, all’altezza della coscia.

Seguimi anche su Facebook:

Non me ne sono accorta neppure quando mi sono seduta e l’ho schiacciata, ho sentito pungere, l’ho scacciata con la mano e voilà, ha rilasciato la temuta puzza sulla mia coscia, sulla gamba del pantalone e sulla mano.

LEGGI ANCHE  Rimedi della nonna che funzionano: guida ai suffumigi contro tosse e raffreddore

Mi era già capitata una cosa analoga qualche anno fa con una cimice verde (quella di ieri è di quelle asiatiche marroni) e in quel caso avevo provato con aceto, bicarbonato e altri intrugli ma il capo intriso di puzza (se non ricordo male una calza) non sono riuscita a recuperarla, la puzza non se n’è andata neppure dopo giorni e giorni di tentativi, avevo dovuto buttarla via.

Questa volta non volevo arrendermi, la tuta praticamente nuova non avevo nessuna intenzione di buttarla e rinunciare.

Se le basi deboli non funzionano (con il bicarbonato avevo già provato) e neppure gli acidi deboli (anche il tentativo con l’aceto fu fallimentare l’altra volta), ho deciso di tentare un approccio diverso e sono stata premiata, ho trovato subito la sostanza giusta:

per NEUTRALIZZARE LA PUZZA DELLA CIMICE quello che ti serve è l’alcool denaturato

In pochi minuti l’alcool denaturato neutralizza il cattivo odore, va bene per tutte le superfici e i materiali che non si rovinano se immersi o bagnati di alcool.

Via libera sulla pelle, sui tessuti, ecc.

Se hai problemi con il colore rosa (ad esempio sui mobili) l’alcool denaturato (non quello da dolci che è molto più costoso) si trova anche trasparente, ma costa comunque più di quello rosa.

Oppure puoi lasciar scolorire quello colorato nelle bottiglie trasparenti al sole, in pochi giorni diventerà perfettamente bianco, io faccio questo trattamento in primavera-estate così ho sempre in casa alcuni litri di alcool denaturato incolore.

LEGGI ANCHE  Combattere lumache e limacce con metodi naturali

Versa l’alcool denaturato sulle superfici che puzzano di cimice, oppure passa bene l’alcool con un batuffolo di cotone o con una pezzuola ben imbevuta.

Se la prima volta non basta, lava e ripassa finché l’odore non sparisce.

Se ne senti ancora un alone lascia passare qualche minuto e vedrai che pian piano scompare, senza lasciare traccia.

Alla fine lava bene con acqua e sapone, oppure con il consueto lavaggio nel caso dei tessuti, e voilà problema risolto.