Tutti i segreti del perfetto uovo sodo

Ti piace quello che scrivo? Condividilo...

tutti i segreti del perfetto uovo sodo

L’uovo sodo è una preparazione semplice semplice che si usa tanto in tutte le stagioni, ad esempio per l’estate l’abbiamo vista in Ricette estive: insalata mille colori di orzo e kamut, ricetta ideale per pranzi in spiaggia e picnic all’aria aperta.

Preparazione talmente elementare che sembra che chiunque sia in grado di eseguirla senza problemi ma non è proprio così, in realtà ci sono alcuni trucchetti che assicurano un risultato perfetto e oggi voglio svelarteli 😉

1. meglio tirare fuori dal frigo le uova una mezz’oretta prima di metterle a cuocere, così non saranno troppo fredde e il contrasto con l’acqua sul fuoco non sarà tanto forte da far rompere il guscio.

2. nel pentolino in cui le farai cuocere, oltre all’acqua (che deve coprirle completamente) aggiungi un cucchiaio di aceto bianco o di mele, così se il guscio dovesse rompersi comunque l’albume si rassoderà immediatamente senza uscire (facendo quella antiestetica bolla in rilievo fuori dal guscio).

3. appena l’acqua comincia a bollire metti il timer sui 10 minuti e appena suona togli le uova dal fuoco e mettile in acqua fredda

4. dopo averle lasciate uno o due minuti in acqua fredda prendile, rompi leggermente il guscio e rimettile nell’acqua, dopo qualche minuto ulteriore potrai sbucciarle in un secondo senza che la pellicina rimanga attaccata all’albume rompendolo tutto.

Seguimi anche su Facebook:

5. se non  hai più la data di scadenza delle uova in frigo puoi scoprire se sono ancora buone mettendole in un recipiente di acqua fredda, se galleggiano sono da buttare, se vanno a fondo puoi usarle senza rischi.

6. le uova sode si conservano bene in frigorifero (in contenitori ermetici): fino a 4 giorni se hanno ancora il guscio integro, fino a 2 giorni se sono già sgusciate.

Un pensiero su “Tutti i segreti del perfetto uovo sodo”

Rispondi