Albero di Natale vivo o artificiale?

Ti piace quello che scrivo? Condividilo...

Nei giorni scorsi ho dovuto decidere se comprare un albero di Natale artificiale o vivo, non è stata una scelta facile perché in gioco ci sono tante variabili sia economiche sia ecologiche.

Ho il mio albero fatto di legno riciclato che adoro per lo stile molto nordico e shabby, ma i bambini volevano un albero più tradizionale e rigorosamente verde, quindi ho dovuto fare una scelta per l’acquisto.

Per decidere ci ho messo un bel po’ di giorni e tanti giri in tutti i negozi a tema della città…

Le mie preoccupazioni erano essenzialmente due:

1. scegliendo l’albero artificiale la spesa era piuttosto importante (ne avevo visto uno fornito di pigne bellissimo ma un po’ troppo caro per i miei gusti e un po’ troppo grande per lo spazio che ho)

2. scegliendo l’albero vivo si poneva il problema di sceglierlo solo ed esclusivamente da vivaio e rigorosamente con le radici per poterlo poi piantare appena finite le feste.

Seguimi anche su Facebook:

Alla fine ho optato per l’albero vero che è bellissimo (e me lo guardo in continuazione), ma solo perchè qui nella casa nuova ho un giardino ancora da “costruire” in cui posso piantarlo senza problemi a gennaio, ovviamente devo farlo sopravvivere anche nel caldo di casa tenendo sempre umide le radici e piazzandolo nel punto dove non ci sono termosifoni e altre fonti di calore.

Tu che albero fai quest’anno?

7 pensieri su “Albero di Natale vivo o artificiale?”

  1. comprato qualche giorno fa per una super offerta FINTO! 180 cm a 27 euro.
    il primo anno nella nostra nuova casa abbiamo preso una punta di abete perché mio marito lo desiderava.. altro 3 metri e largo 2…
    la casa era ancora semi vuota e quindi ci entrava..
    lo scorso anno non siamo riusciti a trovare un albero finto a buon prezzo, e ne abbiamo preso uno vero con e radici… poi lo abbiamo piantato ma non ce l’ha fatta…
    quest’anno e per i prossimi a venire albero finto! a Marzo arriverà una piccolina e quando lei sarà abbastanza grande magari per un anno ne riprenderemo uno vero, ma sempre con le radici!

  2. io ho un albero finto, la spesa non è proprio irrisoria ma è di buona qualità e mi dureraà per anni e anni… (mia madre ha lo stesso albero da 15 anni ed è ancora come nuovo!)
    all’albero vero non ci penso neanche perchè lo condannerei a morte certa, visto il mio pollice NERO!
    comunque da ikea vendono abeti veri e poi li ritirano per ripiantarli, non so i dettagli ma sicuramente li trovate sul sito! 😉 ciao, linda

  3. Abbiamo traslocato l’anno scorso e abbiamo preso un bell’albero finto alto 1,80 e per i prossimi anni quello sarà il nostro albero e ne vado super fiera! purtroppo quello vero mi fa pena e poi non saprei dove piantarlo…

  4. i miei hanno un albero finto da almeno 20 anni.
    ancora come nuovo.
    io ho seguito la tradizione.
    sono tre anni che ho un albero finto tutto mio!
    spero di superare il record dei miei…
    spesa:euro 35,00,rifinito,pieno di rami,facile il montaggio,altezza 1.80 mt

    quelli veri mi hanno sempre messo tristezza,scusami ma su 10 …8 li ho sempre visti gettarli perchè morti,anche con le radici…

  5. Sono sicuramente per l’albero finto. Mi sembra una crudelta’ inutile tagliare gli alberi per addobbare le nostre case facciamo tanto per avere un po’ di verde su questo pianeta e lo sprechiamo cosi!Poi per esperienza vi dico che è molto difficile che sopravvivano, quando ero piccola i miei genitori provavano ogni anno a piantarli ma sopravvivevano per poco tempo. Spero che prima o poi si convertano tutti a quello finto!

Rispondi