Ricette salvacena cavolo nero gratinato in padella

Pensare alla cena può essere una sfida quando non si hanno nuove idee di ricette genuine e appetitose, anche compilando sempre il planning dei menu settimanali può capitare di aver bisogno di qualche ricettina diversa ma semplice, buona e veloce.

Il cavolo nero toscano è un alimento poco calorico, ma ricco di vitamine, minerali, fibre e antiossidanti.

Per pulirlo bisogna eliminare le coste centrali delle foglie, che sono troppo dure, e lavare bene le foglie sotto l’acqua per rimuovere eventuali residui di terra e impurità.

Ecco alcune curiosità interessanti sul cavolo nero:

  • Il cavolo nero è una delle verdure più antiche coltivate dall’uomo e si pensa che sia originario dell’Asia Minore o dell’Europa meridionale.
  • Il cavolo nero è stato introdotto in Italia dai Celti o dai Romani e da allora è diventato un ingrediente tipico della cucina toscana, in particolare della “Ribollita” una tipica zuppa toscana a base di cavolo nero, fagioli, pane raffermo e altre verdure.
  • Il cavolo nero ha diversi nomi, tra cui cavolo riccio, cavolo palmizio, cavolo cavaliere, cavolo da foraggio, braschetta, lacinato, black cabbage, tuscan cabbage, tuscan kale, dinosaur kale . Quest’ultimo nome deriva dalla forma delle foglie, che ricordano la pelle dei dinosauri.
  • Il cavolo nero è una verdura molto versatile e può essere consumato crudo, cotto, in insalata, in zuppa, in padella, al forno, in torta, in pesto, in frittata, in chips, in crema e in molti altri modi .
  • Il cavolo nero è una fonte di vitamina K, che è essenziale per la coagulazione del sangue e la salute delle ossa. Tuttavia, il consumo eccessivo di cavolo nero può interferire con i farmaci anticoagulanti e causare problemi a chi soffre di ipotiroidismo o di gotta .
  • Il cavolo nero è una verdura di stagione e si trova fresco da ottobre a marzo. Tuttavia, è possibile conservarlo surgelato o sott’olio per tutto l’anno.
LEGGI ANCHE  Menu di Pasqua: dolcetti millefoglie con banana, miele e doppio cioccolato

Quella che trovi qui sotto è una ricetta che ho inventato con il cavolo nero stufato e gratinato direttamente in padella, senza necessità di scottarlo prima.

E’ buonissima e veloce da preparare, anche all’ultimo minuto.

Ricette salvacena - cavolo nero gratinato in padella

Seguimi anche su Facebook:

Ingredienti per 4 persone:

  • 400 g di cavolo nero
  • 100 g di parmigiano grattugiato
  • una cipolla
  • 4 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • 2-3 bicchieri di acqua
  • Sale q.b.
  • pancetta tagliata sottile (facoltativo)

Preparazione:

  • Lava il cavolo nero e taglialo a strisce sottili, eliminando le coste centrali (che potrai aggiungere alle verdure per la minestra).
  • Sbuccia e trita finemente la cipolla.
  • Scalda l’olio in una padella capiente e soffriggi la cipolla in olio EVO per qualche minuto, facendola ammorbidire.
  • Aggiunge il cavolo nero, regola di sale e fai stufare a fuoco medio-basso aggiungendo 2-3 bicchieri di acqua, sempre con il coperchio, mescola di tanto in tanto e termina la cottura quando il cavolo nero sarà tenero e il liquido consumato.
  • Spolvera il formaggio grattugiato sopra il cavolo nero e lascialo sciogliere a fuoco basso, coprendo la padella con il coperchio.
  • Servi il cavolo nero gratinato in padella ben caldo, accompagnato da pane casereccio tostato e, se ti piace, pancetta saltata a parte.
LEGGI ANCHE  Cotolette impanate al forno alla Palermitana