Come pulire pentole e padelle in acciaio

Ti piace quello che scrivo? Condividilo...

Negli ultimi mesi sto cercando di sostituire tutte le padelle e le pentole antiaderenti, che tendono a rilasciare particelle pericolose, con pentole e soprattutto padelle in acciaio inox o pirex, purtroppo il vetro/pirex per le padelle da usare sul fuoco è quasi introvabile oppure molto molto costoso.

L’acciaio è un ottimo compromesso ed è sano, però presenta alcuni inconvenienti.

Uno di questi inconvenienti è che tende a scurirsi soprattutto se usato con le cotture in padella, resta una macchia scura sui bordi interni che sembra non venire via in nessun modo, neppure fregando a lungo con la paglietta.

In realtà è solo un problema estetico perché le padelle vengono perfettamente pulite anche se le macchie scure restano.

Però cucinare in pentole con questo alone non mi piace, così ho escogitato un sistema per farle tornare belle chiare e lucide 😀

Ogni tanto capita che qualche chimico mi ricordi che la reazione tra aceto e bicarbonato non serve a niente perché annulla i due composti, ma ogni volta che provo ad usarla i risultati dicono l’esatto contrario, e anche questa volta le prove empiriche smentiscono la chimica…

Seguimi anche su Facebook:

Ingredienti:

– bicarbonato

– sale fino

– il mio Detersivo per piatti a mano e lavastoviglie tutto-in-uno

– spugna abrasiva

– olio vegetale (di qualsiasi tipo)

Versa direttamente sulle macchie una quantità generosa di bicarbonato, poi uno o due cucchiaini di sale fino e preparati con la spugna, quando sei pronta versa un po’ del mio Detersivo per piatti a mano e lavastoviglie tutto-in-uno sulla polvere con bicarbonato e sale e comincia immediatamente a fregare mentre le reazione frigge, continua pure anche quando ha smesso di friggere finché non hai tolto tutte le macchie (ci vuole un po’ di olio di gomito ma non troppo :mrgreen: ).

Poi sciacqua e asciuga bene e spennella tutto l’interno della padella con un velo (ma proprio un velo minimo) di olio vegetale (io uso il solito olio extravergine d’oliva che adoro o l’olio di riso) e poi tiralo benissimo con un panno pulito e riponi. Così tornano come nuove, belle chiare e si preservano perfettamente fino al prossimo utilizzo, qui sotto ti metto una foto grande così puoi vedere la differenza direttamente sulla mia padella, in alto a sinistra la parte pulita e bianca e in basso a destra la parte che ha ancora le macchie scure!

Un pensiero su “Come pulire pentole e padelle in acciaio”

  1. Il suggerimento è ottimo, ma se si vogliono evitare tutti questi problemi, un’ottima soluzione è sostituire padelle/pentole con equivalenti rivestiti in ceramica. Sono fantastici!! Ho provato questo tipo di padelle con cibi e condimenti di consistenze e modalità di cottura diverse. Con pochissimi grassi o liquidi si riescono ad ottenere cibi cotti alla perfezione.
    Il rivestimento in ceramica è resistente e facile da pulire: il cibo semplicemente non si attacca una veloce passata di spugna imbevuta del mitico Detersivo per piatti a mano e lavastoviglie tutto-in-uno lo rende perfetto.
    E poi non contiene materiali potenzialmente dannosi per la salute come appunto avviene nelle padelle rivestite di teflon, che dopo qualche tempo iniziano a graffiarsi e a disperdere materiale tossico. Che ne dici?

Rispondi