Come difendersi dalle zanzare in modo ecologico

Ti piace quello che scrivo? Condividilo...

Come difendersi dalle zanzare in modo ecologico

E’ decisamente arrivato il periodo della zanzare.

In passato ti ho raccontato le ricette naturali che uso per contrastarle ma ho pensato che un bel compendio su come ci si difende possa essere molto utile e così eccolo qui.

La prima cosa che ho adottato e che è completamente ecologica, in quanto non rilascia sostanza di nessun tipo, ma che mi da una barriera insormontabile per zanzare ed insetti vari, è quelle che uso in casa: le zanzariere.

Le zanzariere mi permettono quasi sempre sonni tranquilli senza nessun altro accorgimento.

Il costo iniziale è vero che incide non poco sul bilancio ma ne vale la pena.

Si può risparmiare installandole da soli, basta un pochino di manualità nel bricolage e ormai si trovano kit completi in tutti i centri brico.

Seguimi anche su Facebook:

Per chi ha balconi, giardini e terrazzi è bene ricordare di non lasciare acqua stagnante nei sottovasi, se proprio non potete farne a meno per non rischiare di ritrovarvi con tutte le piante secche potete mettere un pezzo di rame (filo o altro) nel sottovaso, pare che la presenza del rame, in particolare gli ioni attivi che libera a contatto con l’acqua, inibisca la schiusa delle uova…

Per quando si va fuori si può preparare un repellente naturale a base di oli essenziali, evitando quelli chimici che contengono moltissime sostanze pericolose soprattutto per i bambini.

Se siete in una zona infestata dalla zanzara tigre, che punge soprattutto di giorno e ha le caratteristiche striature, avete la possibilità di difendervi naturalmente lo stesso, avevo già scritto un compendio qui, fermo restando che le regole di base sono le stesse che si usano per le zanzare nostrane.

Se la puntura c’è già stata inutile piangere sul latte versato ma è meglio correre subito ai ripari, sempre a base di oli essenziali puoi preparare, e tenere a portata di mano in borsa, un gel naturale che dia sollievo, limiti i danni e mandi un buon profumo :mrgreen:

3 pensieri su “Come difendersi dalle zanzare in modo ecologico”

  1. Vi ricordo che il rame precedentemente commercializzato come rimedio anti zanzara è stato ritirato da tempo. Inoltre il rame risulta a differenti dosi altamente tossico per gli organismi acquatici. Può provocare a lungo termine effetti per l’ambiente acquatico. L’unico rimedio efficace e a minor impatto ambientale è il Bacillus thuringiensis subsp. israelensis. Reperibile in tutte le farmacie, spesso a prezzo calmierato, specie la dove si ha la presenza di zanzara tigre (Aedes albopictus) e/o zanzara comune (Culex pipiens). Non a caso il Bacillus thuringiensis subsp. israelensis viene impiagato anche in agricoltura biologiche. Fate attenzione a definire ecologici certi trattamenti

  2. @Marcello: non so a che rame tu ti riferisca, ma un filo di rame messo nei sottovasi difficimente potrà inquinare o essere tossico per gli organismi acquatici visto che mai potrà venirne in contatto, si parla di acque stagnanti sui balconi non di trattamenti con sostanze volatili o disciolte nelle falde acquifere…
    Il Bacillus thuringiensis subsp. israelensis è un’ottima cosa ma sarebbe uno spreco nei sottovasi di sicuro e comunque io qui non l’ho mai trovato.

    Magari prima di scrivere i commenti sarebbe bene leggere bene il post e cercare di capirlo!

Rispondi