autoroduzione - come si fa l'acqua di riso

L’acqua di riso è esattamente quello che dice il suo nome, cioè l’acqua in cui sta in ammollo il riso.

Dentro a quest’acqua lattiginosa, più o meno concentrata, rimangono disciolti micronutrienti, vitamine ed altre sostanze benefiche.

Questo è uno di quei rimedi antichi e semplici, che racchiudono tante proprietà per salute e bellezza, l’acqua di riso la usavano le nostre nonne ma non ha perso efficacia, anche se è ancora a costo zero e imparare a farla è facilissimo.

Ci sono due modi per preparala e poi può anche essere diluita, fermentata e anche concentrata per diversi usi.

La preparazione a freddo è molto facile e veloce, ci permette di estrarre dal riso alcuni nutrienti che si degraderebbero con la cottura, ma contiene meno amido e altre sostanze che si estraggono meglio con il calore.

Per preparare l’acqua di riso a freddo prendi un pugnetto di riso biologico, mettilo in una ciotola e aggiungi un bicchiere colmo di acqua tiepida, lascia macerare per 60 minuti a temperatura ambiente, poi travasa l’acqua in un contenitore di vetro pulito.

Seguimi anche su Facebook:

Puoi utilizzare il riso da bollire per preparazioni semplici e che non hanno bisogno di un riso con tanto amido, ad esempio l’insalata di riso.

La preparazione a caldo è leggermente più lunga ma sempre molto semplice: metti il solito pugno di riso biologico in una pentolina o in una padella con circa due bicchieri comi di acqua. Porta a bollore e lascia lessare il riso come faresti per una ricetta.

Quando il riso è cotto puoi utilizzarlo normalmente, conserva l’acqua di riso (che è più concentrata rispetto a quella preparata a freddo) in un contenitore di vetro pulito e ben chiuso.

Allo stesso modo conserva l’acqua di cottura del riso che usi in cucina, così non devi prepararla appositamente e ne hai sempre di riserva.

La conservazione dell’acqua di riso si fa in frigorifero, in contenitori chiusi ermeticamente si conserva fino a 5-6 giorni.

Fuori dal frigo puoi farla fermentare a temperatura ambiente per 24-48 ore, mescolandola ogni tanto per velocizzare il processo di fermentazione, prima di riporla in frigo con gli stessi tempi di conservazione.

L’acqua di riso fermentata va diluita prima dell’uso con lo stesso quantitativo di acqua oligominerale.

Se vuoi usarla per la pelle più è concentrata e meglio è, se devi usarla per i capelli meglio diluirla facendola diventare acquosa (quella preparata a caldo o fermentata può diventare densa), se invece vuoi usarla da bere diluiscila a piacere, aggiungi un cucchiaio raso di miele biologico per ogni litro e un po’ di zenzero o di cannella.

LEGGI ANCHE  The china study: alimentazione e tumori, c’è una (forte) correlazione

Gli usi sono tantissimi, vediamoli insieme.

Per la pelle

1. per il bagno delle pelli delicate (anche dei neonati e per il cambio)

Ricchissima di vitamine, nutrienti e di amido è l’ideale per il bagno della pelle, anche delle pelli ultra-delicate di bambini e neonati, anche in caso di irritazioni dopo il cambio del pannolino o in caso di dermatite atopica.

Non stressa cute e mucose e non elimina il film idrolipidico, inoltre ha proprietà antinfiammatorie naturali, usala e vedrai che meraviglia.

2. per lenire irritazioni di cute e mucose

Come per il punto sopra, oltre a contenere tantissimi micronutrienti e lenitiva e antinfiammatoria e puoi usarla anche se hai irritazioni e prurito e lenisce e calma il fastidio. E’ indicata anche in caso di eczema e persino per lenire il fastidio della varicella!

3. per migliorare il colorito del viso e restringere i pori

Per il viso puoi usarla al posto dell’acqua micellare tenendola più liquida, oppure come maschera facendola più concentrata, in ogni caso è un trattamento quasi magico che va bene sia per le pelli sensibili, che per tenere lontane le rughe e i brufoli, che per migliorare i pori e per le pelli miste per cui è sempre difficile trovare dei trattamenti che non stressino le parti più grasse o quelle più secche.

4. per nutrire e idratare la pelle

Come sopra, è un vero e proprio trattamento di bellezza, decidi tu come preferisci usarla ma provala perché è miracolosa.

5. per migliorare le rughe e ritardarne la comparsa

L’acqua di riso è ricca di inositolo, un antiossidante che fa bene sia sulla pelle per uso esterno, sia per uso interno, ritarda l’invecchiamento e allontana rughe e rughette.

Per i capelli

6. per eliminare forfora, smog e polvere dal cuoio capelluto e lenire eventuali irritazioni

Anche per i capelli è un elisir di bellezza e salute, puoi usarlo in forma molto liquida per eliminare lo sporco della città dai capelli e dal cuoio capelluto.

7. per nutrire e rinforzare i capelli

Un impacco più concentrato nutre le cuticole dei capelli e lenisce eventuali irritazioni del cuoio capelluto, usa l’acqua di riso densa e concentrata per fare un impacco da lasciare in posa (con pellicola da cucina in modo che non ti coli giù) per 20-30 minuti. Poi lava i capelli con uno shampoo naturale e delicato e vedrai la differenza.

LEGGI ANCHE  The China Study: il video in italiano

8. per districare e rendere luminosi i capelli crespi

Se hai i capelli molto ricci e crespi puoi usare l’acqua di riso liquida come una sorta di “condizionante” (esattamente come si usa il gel di semi di lino) per districarli, renderli luminosi e definire i ricci, dopo lo shampoo, senza risciacquo.

9. come balsamo naturale

Dopo lo shampoo usa l’acqua di riso liquida al posto del balsamo e poi risciacqua con acqua tiepida, è completamente naturale, nutre e illumina i capelli molto meglio dei prodotti che usiamo comunemente, te lo assicuro.

Per uso interno

10. contro diarrea a disturbi intestinali

L’acqua di riso liquida ma abbastanza concentrata è un toccasana anche in caso di problemi intestinali e diarrea, ripristina liquidi, sali e vitamine persi con le feci ed è astringente quindi aiuta a limitare il problema.

11. come bevanda energizzante e contro l’inappetenza

Siccome contiene tantissimi nutrienti utili al nostro organismo è perfetta anche come bevanda energizzante, anche dopo lo sport, o in caso di convalescenza e inappetenza, anche per i bambini.

12. come bevanda anti invecchiamento

Come dicevo al punto 5, oltre a tutti gli altri nutrienti contiene inositolo o vitamina B8, che fa bene anche assunto per uso interno, ogni tanto beviti la bevanda con l’aggiunta di miele e cannella o zenzero per tenere lontani gli anni che passano, almeno un pochino Occhiolino

13. per prevenire le nausee in gravidanza

Altro rimedio utile della bevanda di acqua di riso è tenere lontane le nausee gravidiche, con l’aggiunta di zenzero è molto efficace, se sei in attesa e le nausee ti fanno stare male prova.

14. come bevanda digestiva

L’acqua di riso facilita anche la digestione e limita la fermentazione dei cibi nell’intestino.

Tu hai già provato a fare l’acqua di riso? La usi o non l’avevi mai sentita nominare?