Ricetta facile pomodori secchi sott'olio

L’altro giorno ti ho raccontato che questo è il momento perfetto per fare tante conserve grazie a frutta e verdura nel pieno della maturazione, in particolare sono i pomodori ad essere protagonisti da sfruttare al cento per cento.

Dopo la ricetta facile dei:

pomodori pelati fatti in casa

oggi altra prelibatezza con un’altra ricetta facile, quella dei pomodori secchi sott’olio da fare in casa senza nessuna difficoltà, e con pochi ingredienti di altissima qualità che puoi scegliere da sola, al contrario dei pomodori secchi sott’olio comprati al supermercato.

Pomodori ben maturi ma sodi, meglio se biologici, olio extravergine d’oliva italiano di alta qualità, aglio e se ti piace anche buon peperoncino, non ti serve nient’altro oltre alle istruzioni giuste, che trovi qui sotto nel mio post.

Per confezionarli procurati dei vasi in vetro con chiusura a pressione e guarnizione in gomma, quelli che in Liguria dove sono io chiamiamo “arbanella”, Vanno bene anche quelli con la classica capsula ma io preferisco il primo tipo che è perfettamente ermetico se ben chiuso.

La prima cosa da fare è dividere a metà, per il lato lungo, i pomodori e farli essiccare al sole dalla mattina alle 16-17 del pomeriggio, in modo da evitare l’umidità della sera, quando il sole comincia a scendere e tramontare.

Seguimi anche su Facebook:

L’ideale sono i pomodori San Marzano, quelli lunghi, ma in realtà puoi sbizzarrirti e fare barattoli con pomodori di tipo di verso, anche quelli gialli, verdi e ciliegini più dolci.

LEGGI ANCHE  5 segreti per usare al meglio il tuo frigorifero

Per essiccarli completamente devi disporli su un piano in legno o un vassoio ed esporli al sole per 6-7 giorni, finché non sono ben secchi e un po’ scrocchiarelli.

Durante l’essiccazione puoi coprirli con un telo a rete, tipo quelli delle zanzariere, un po’ rialzato e non solo appoggiato sopra, per evitare che si posino insetti o uccelli.

autoproduzione - Ricetta facile pomodori secchi sott'olio

Quando sono secchi è il momento di purificarli dandogli una sbollentata in acqua bollente con l’aceto, due litri di acqua con mezzo bicchiere di aceto di mele, mettili ad acqua bollente e lasciali per 2-3 minuti, scolali con una schiumarola su un telo assorbente e lasciali asciugare perfettamente.

Quando sono asciutti puoi invasarli, sterilizza i vasi di vetro e i coperchi e lasciali asciugare, quando sono asciutti disponi i pomodori secchi all’interno a strati, intervallati da qualche spicchio d’aglio e peperoncini secchi.

Dopo aver inserito ogni strato copri con l’olio evo e poi continua fino in cima al barattolo, lasciando 1-2 centimetri vuoti e coprendo bene con l’olio, schiacciali bene con il gambo di un cucchiaio in modo che non rimangano bolle d’aria all’interno.

Se vuoi puoi comprare i dischetti in plastica per mantenere i pomodori ben immersi nell’olio e metterli in cima al vaso prima di chiudere il coperchio.

Tieni in dispensa, lontano dalla luce, per un mese prima di consumarli.

LEGGI ANCHE  Menu di Natale 2011: veloce ma d’effetto

Sui barattoli apponi un’etichetta con la data in cui li hai preparati, si possono mangiare dopo 30 giorni ma si conservano per 8-9 mesi finché non li apri.

Dopo averli aperti tieni in frigo e consumali entro 3-4 giorni, mantenendoli sempre ben coperti di olio.

Siccome dopo l’aperture vanno consumati in pochi giorni è meglio fare barattoli medio-piccoli e buon appetito.