Se anche tu, come faccio io, hai l’abitudine di bere acqua e limone ogni mattina avrai sicuramente un sacco di bucce di limoni spremuti da buttare.

In realtà io bevo acqua e limone tutto il giorno, quindi di limoni spremuti ne ho davvero tanti da smaltire…

In teoria potrebbero andare nel compost, se hai una compostiera per il giardino o il terrazzo, ma nella pratica i limoni e gli agrumi in genere vanno messi nel composter con molta parsimonia perché tendono a farlo diventare troppo acido.

Per fortuna esiste il modo per riutilizzare questi scarti, che non sono spazzatura ma sono preziosissimi per tanti usi, ecco tutti quelli che uso io.

Per le pulizie

1. Per pulire e lucidare rubinetti cromati e l’acciaio

Puoi prendere direttamente il mezzo limone spremuto e fregarlo (dalla parte tagliata) sul metallo, vedrai come viene lucido, pulito e profumato.

2. Per pulire ed igienizzare i taglieri

Seguimi anche su Facebook:

Ancora una volta con il mezzo limone spremuto e un po’ di sale fino puoi igienizzare e deodorare i taglieri anche dopo aver tagliato carne ed altri alimenti a rischio contaminazione batterica.

Al limone aggiungi del sale fino per aumentare il potere igienizzante e per fare una sorta di “scrub” alla superficie del tagliere, per togliere tutti i residui di cibo, anche quelli microscopici.

3. Per pulire e deodorare il microonde

Metti il limone esausto in un contenitore con acqua, accendi il microonde per 1 minuto fino a far bollire ‘acqua e poi lascia chiuso lo sportello per 5 minuti. Apri e asciuga le pareti con un telo di cotone per pulire a fondo e deodorare.

4. Per deodorare le mani dai cattivi odori di pesce , cipolla, aglio ecc.

Sfrega bene le mani con la buccia del limone e acqua corrente per eliminare i cattivi odori del cibo.

5. Per togliere le macchie ostinate di unto dal forno

Con il solito mezzo limone spremuto e un po’ di bicarbonato sfrega le macchie ostinate del forno, vedrai che risultato anche senza prodotti chimici.

6. Per pulire il piano cottura

Anche per il piano cottura io uso lo spray sgrassante agli agrumi autoprodotto (vedi al punto 7) oppure direttamente un mezzo limone già spremuto, sfrego bene per eliminare il lo sporco.

Ti lascio qui sotto il video in cui ti faccio vedere praticamente come faccio…

7. Per autoprodurre lo “spray sgrassante fai da te”

Con le bucce dei limoni e di altri agrumi puoi preparare facilmente uno spray sgrassante utilissimo.

E’ facile da fare e utile da usare, in più risparmi sia soldini sia flaconi di plastica, la ricetta completa la trovi qui=>

Spray pulitutto fai da te riciclando le bucce degli agrumi

In più ti lascio qui sotto il video con i passaggi che devi fare, vedrai che è semplicissimo e anche divertente.

8. Per potenziare “l’ammollo” dei piatti

Acqua calda e bucce di limone nel lavello, chiuso con il tappo, sono perfetti per fare l’ammollo dei piatti prima del lavaggio a mano o in lavastoviglie.

Aggiungendo il limone esausto potenzi non poco la miscela, vedrai che elimina unto, macchie e incrostazioni in un modo fantastico.

9. Per deodorare la lavastoviglie

Metti la buccia di mezzo limone spremuto nel cestello della lavastoviglie per aumentare la potenza del lavaggio e per deodorare piatti ed elettrodomestico.

Per farlo stare fermo puoi infilarlo in uno dei bastoncini che tengono fermi i bicchieri (nel cestello superiore) oppure infilarlo in uno degli scomparti del cestello per le posate.

LEGGI ANCHE  Zen to done – Organizzati la vita e lo scadenziario riciclato

10. Per eliminare le macchie ostinate di calcare e residui di sapone

Frega il mezzo limone esausto sulle parti del bagno, sanitari o rubinetterie, incrostati di calcare e/o residui di sapone, per aumentare l’effetto pulente aggiungi un po’ di bicarbonato e sfrega con olio di gomito.

11. Per pulire a fondo caffettiera o macchinetta del caffè (senza rovinare il profumo dei caffè futuri)

Di solito per questo uso io utilizzo il succo di limone, ma anche facendo sobbollire per pochi minuti le bucce di limone in un pentolino di acqua ottieni un’acqua potenziata con l’olio essenziale di limone, che puoi usare per pulire caffettiera o macchinetta del caffè. Deodora, smacchia ed elimina il calcare ma non rovina assolutamente il profumo ed il gusto dei caffè che farai dopo, al contrario del sapone che non si deve mai usare per pulire la caffettiera.

Se vuoi approfondire leggi qui=> come avere una macchinetta del caffè pulita ed efficiente

12. Per deodorare e igienizzare le spugne

In un pentolino fai sobbollire per 10 minuti le spugne che vuoi igienizzare e deodorare con acqua e il mezzo limone esausto.

Per la cucina (solo con limoni non trattati)

13. Per autoprodurre il sale al limone

Se ti sono rimaste le bucce di limoni non trattati puoi usarle per preparare il sale aromatizzato al limone: prendi 100 grammi di sale fino e la buccia (solo la parte gialla tagliata con un coltellino affilato) di mezzo limone, metti tutto in un tritatutto e frulla finché la buccia di limone si è ben ,micronizzata insieme al sale.

Versa il sale su un vassoio o una teglia, nel frattempo accendi il forno per 5 minuti a 50°, poi spegni e inforna la teglia lasciando lo sportello del forno socchiuso.

Lascia asciugare bene il sale aromatizzato e quando il forno si è raffreddato travasa la miscela in un barattolino di vetro, chiudi e usalo sulle carni, insalate e verdure cotte.

14. Per autoprodurre lo zucchero al limone

Il procedimento è del tutto identico a quello del punto precedente, che abbiamo usato per fare il sale aromatizzato, ti basta sostituire la quantità di sale con altrettanta di zucchero.

15. Per fare cubetti di ghiaccio aromatizzati

Insieme all’acqua dei cubetti aggiungi dei pezzettini di buccia del limone e falli congelare, quando li metterai nel bicchiere sprigioneranno un meraviglioso sentore di limone.

16. Per fare la marmellata di limoni

Per la marmellata ci vogliono obbligatoriamente dei limoni completi, ma puoi aggiungere anche della scorza (solo la parte gialla) in più, tagliata a julienne per renderla più aromatica e intensa.

17. Per aromatizzare creme e dolci

La buccia, sempre e solo la parte gialla, può essere essiccata, polverizzata (vedi al punto 19) o surgelata per poterla usare per aromatizzare dolci, creme e ricette di tutti i tipi.

18. Per aromatizzare l’olio EVO

Per un olio fresco e profumato taglia la parte gialla della scorza di un limone, riducila a pezzetti piccoli e mettila in una bottiglia, aggiungi 200 ml di buon olio EVO e chiudi ermeticamente. Lascia riposare al buio per una settimana, mescolando ogni giorno.

Al termine dei 7 giorni l’olio al limone è pronto per condire carni, insalate e anche pasta e riso!

19. Per autoprodurre la polvere di buccia di limone

Qualche tempo fa ho pubblicato la ricetta della meravigliosa “polvere di bucce d’arancia” ma ti basta sostituire la buccia di arancia con la buccia di limone per ottenere un’altra polvere meravigliosa (e puoi farla con qualsiasi agrume biologico) la ricetta da copiare la trovi cliccando qui.

LEGGI ANCHE  Come diminuire il proprio impatto ambientale gratis!

20. Per autoprodurre le scorze candite

Le scorzette di limone candite sono meravigliose da mangiare da sole ma anche per decorare altri dolci.

Puoi farle facilmente tagliando a striscioline la parte gialla della scorza di limone (se i limoni hanno al buccia spessa è meglio), ti servono 100 grammi di scorza, 100 grammi di zucchero e 100 ml di acqua + l’acqua per la prima sbianchitura.

Metti sul fuoco un pentolino con acqua, quando bolle metti le bucce e lasciale sobbollire per due minuti, poi cambia l’acqua mettendone altra pulita, porta a bollore e ripeti il procedimento per altre due volte.

In questo modo le scorzette perderanno il gusto amarognolo.

A questo punto scolale, mettile in una padella larga, aggiungi lo zucchero e i 100 ml di acqua.

Lascia cuocere fin quasi a completo assorbimento dell’acqua e mescola spesso.

Quando sono pronte mettile su una griglia o su una carta assorbente e lasciale asciugare bene per alcuni giorni, poi travasale in una ciotola piena di zucchero.

Quando sono ben asciutte mettile in un barattolo di vetro e conservale in frigo.

21. Per autoprodurre la crema di limoncello

La crema di limoncello è meravigliosa, ed è anche facilissima da fare, ti servono solo le bucce di limone e 48 ore (si è velocissima), la mia ricetta da copiare la trovi cliccando qui.

Per la bellezza

22. Scrub naturale per viso e corpo

Usa la buccia di limone insieme al bicarbonato per fare uno scrub delicato ma intenso sulla pelle di viso e corpo.

23. Per pulire la pelle grassa e con acne

Se hai la pelle grassa, con punti neri e acne prova a passare la scorza del limone esausto sul viso, disinfetta ed elimina il sebo in eccesso in modo meraviglioso, vedrai che sensazione di pulizia ti lascia.

24. Per sbiancare e rinforzare le unghie

Immergi le unghie al centro del mezzo limone esausto, ripeti il trattamento ogni sera, rinforza e rimineralizza le unghie e le smacchia se sono macchiate da nicotina o altro.

25. Per schiarire lentiggini e macchie della pelle

La buccia del limone schiarisce ed elimina gradualmente lentiggini e macchie senili, passala sul viso come un tonico o sul corpo, sciacqua bene, asciuga e poi metti la tua crema abituale.

Va bene anche per le macchie senili sulle mani.

26. Per ammorbidire la pelle secca di gomiti e talloni

Con il solito mezzo limone già spremuto e un cucchiaino di sale fino sfrega bene sulla pelle secca di talloni o gomiti, ripeti tutte le sere e man mano vedrai i risultati.

27. Per autoprodurre la lozione lucidante per capelli

Con la scorza di limone puoi preparare un balsamo lucidante autoprodotto, di solito come base uso l’aceto di mele, ma ti basta sostituirlo con l’acqua in cui avrai fatto bollire per qualche minuto mezzo limone esausto per ottenere lo stesso risultato. La mia ricetta da copiare la trovi cliccando qui.

Per profumare la casa

28. Per autoprodurre candele profumate

Svuota bene la buccia dei mezzi limoni, metti lo stoppino e versa dentro cera d’api fino ad arrivare a qualche millimetro dal bordo.

Ecco delle piccole candele naturali e profumatissime.